SPETTACOLI IN PROGRAMMA

Pagina 3 di 1012345...10...Ultima »

FAR FINTA DI ESSERE GABER – Teatro Castagnoli

cosimo postiglione teatro dello sbaglio

 

FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO onlus – COMUNE DI SCANSANO in collaborazione con Teatro Studio
inizio spettacoli ore 18

TEATRO CASTAGNOLI – SCANSANO

domenica 10 aprile

FAR FINTA DI ESSERE GABER

liberamente ispirato all’opera di Giorgio Gaber e Sandro Luporini sceneggiatura e

regia Cosimo Postiglione con Luca Pierini, Cosimo Postiglione, Mirio Tozzini

arrangiamenti ed esecuzioni musicali di Paolo Mari

produzione Teatro Studio di Grosseto/Teatro dello Sbaglio

 

Tra performance teatrali e un concerto d’autore, lo spettacolo di teatro canzone Far Finta di essere Gaber mostra gli aspetti sociali e le crisi individuali dell’uomo contemporaneo. Attraverso il pensiero e le canzoni di Giorgio Gaber e di Sandro Luporini ci troviamo a ridere di noi stessi, dei nostri punti deboli e a riflettere su temi importanti come la partecipazione politica, la corsa  al materialismo, il confronto con gli altri. Un’analisi ironica che si intreccia ai racconti di tre personaggi che sul palco sviscerano la loro vita, le loro illusioni e speranze. Uno spettacolo ritmato in grado di fornire uno spaccato della modernità di oggi che ci farà uscire dalla sala con un’ “illogica allegria”.

 

Prossimo appuntamento:

 

domenica 17 aprile

TRE PEZZI…CENTO LIRE

di Luciana Bellini

adattamento e regia Mario Fraschetti

con Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Daniela Marretti, Cosimo Postiglione, Beatrice Solito, Mirio Tozzini

produzione Teatro Studio

 

 

biglietteria

intero € 12 – ridotto over 65 € 10 – speciale giovani under 30 € 8

prezzi abbonamento a n. 5 spettacoli

posto unico € 40 – speciale giovani under 30 € 30

prevendite

Ufficio Protocollo Comune di Scansano

lunedì – martedì – mercoledì – venerdì orario 10 – 13

giovedì orario 15 – 17; tel. 0564 509410 – 509405; la sera dello spettacolo presso la biglietteria del Teatro Castagnoli dalle ore 17.

 

info

Teatro Castagnoli

via XX Settembre, 15 – 58054 Scansano (GR)

cell. 348 2407816 – 389 8311492 – 392 0686787

Biblioteca Comune di Scansano

tel. 0564 507768

rassegna 2015-16 – Strange Love…

chicchi d'arte

RASSEGNA SPAZIO 72

V EDIZIONE 2015-2016 

piéces teatrali, reading musicali, monologhi, teatro di figura e narrazione per bambini

Al suo quinto anno consecutivo, si conclude la Rassegna Teatrale del Teatro Studio di Grosseto, con la collaborazione del Circolo Arci Khorakhané.

Presso Spazio72, via Ugo Bassi 72, 74 a Grosseto.


ultimo appuntamento:

domenica 3 aprile ore 18:00

spettacolo per adulti, comico poetico

…Strange love…

Chicchi d’Arte

con Valeria Petri ed Emanuele Culotta

ideazione e regia Valeri Petri

Ultima data della Rassegna Teatrale del Teatro Studio di Grosseto

Un momento teatrale divertente e poetico che parla di amore e di vita di coppia, partendo dalla prima coppia della storia per finire ai giorni nostri.
Gli interpreti, marito e moglie nella realtà e compagni d’arte, hanno giocato a riconoscersi in alcune delle coppie più famose della storia e della letteratura, portando in scena le tipiche situazioni e i diversi comportamenti tra uomo e donna all’interno di un rapporto, prendendosi in giro e regalando momenti di poesia e di riflessione in cui ognuno di noi può riconoscersi.
Uno spettacolo che nasce tra i fornelli di casa, tra le lenzuola, tra le piccole incomprensioni della vita che rendono l’amore “il più grande Show di tutti i tempi”

E’ gradita la prenotazione 347/1301529 – 347/8465612- 392/0686787 anche solo con un messaggio

Informazioni: TEATRO STUDIO – Via Ugo Bassi n.72 – ingresso 8,00€

prenotare al 392.0686787 – email teatrostudio@gmail.com

L’ATLETICO GHIACCIAIA – Teatro Castagnoli

alessandro benvenuti teatro castagnoli

TEATRO CASTAGNOLI SCANSANO

domenica 3 aprile – ore 18.00
di Alessandro Benvenuti


L’ATLETICO GHIACCIAIA


regia Alessandro Benvenuti
con Francesco Gabbrielli
produzione Arca Azzurra Teatro

L’Atletico “Ghiacciaia” è il parlare sporco. L’anarchismo disorganizzato di un anziano che somiglia sempre più a una pentola a pressione con problemi alla valvola. E Gino, il nostro eroe che ne è cantore primo, è megafono, manifesto, pennellessa e colore. Tonalità preferita: il “verde bile”. Gino tutto è fuorché politicamente corretto. I suoi discorsi non appartengono a nessuna fede politica. Lui, ormai, è solo un pensatore emorragico. Personaggio caro a Benvenuti, coprotagonista nei primi due episodi della trilogia dei Gori, in questo spettacolo prende vita per intonare un canto d’amore paesano alla Toscana, a una terra che mangia tutti i giorni pane sciapo e sarcasmo e nella quale, accanto ai cipressi, crescono da sempre come piante spontanee gli sfoghi dei grulli.

LA LEGGENDA DEL PALLAVOLISTA VOLANTE – Teatro Castagnoli Scansano

la leggenda del pallavolista volante andrea zorzi

TEATRO CASTAGNOLI SCANSANO

domenica 20 marzo – ore 18.00
Andrea Zorzi, Beatrice Visibelli


LA LEGGENDA DEL
PALLAVOLISTA VOLANTE


regia Nicola Zavagli
produzione Compagnia Teatri d’Imbarco

Viaggio nello sport attraverso la vita di un grande campione del passato. Il palcoscenico di un teatro magicamente si trasfigura in un fantastico campo da pallavolo. Qui la rete diventa metafora e la palla simboleggia il mondo. Ed ecco, attraverso la biografia di un uomo che ha segnato la storia del nostro sport, dipanarsi un racconto teatrale dove la vicenda personale s’intreccia alla storia e al costume, dove la luminosa carriera di uno sportivo viaggia attraverso la cronaca di un decennio a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. Andrea Zorzi, il pallavolista volante, si mette in gioco e gioca col teatro. E nello stesso tempo si muove ironicamente tra strategie della vittoria e tecniche del team-work, quella forza di coesione che crea il gioco di squadra. In scena si gioca la partita tra sport, teatro e cultura, per metterli finalmente alla pari. Uno spettacolo che mostra come la nobiltà e la bellezza del gesto atletico possano riaprire la nostra vita verso quelle pulsioni primarie o semplicemente naturali, e riaccendere il nostro potenziale umano.

rassegna 2015-16 – PIERINO SUL PERO

miguel rosario chiara bindi il bernoccoloRASSEGNA SPAZIO 72

V EDIZIONE 2015-2016 

piéces teatrali, reading musicali, monologhi, teatro di figura e narrazione per bambini

Al suo quinto anno consecutivo, continua la Rassegna Teatrale del Teatro Studio di Grosseto, con la collaborazione del Circolo Arci Khorakhané.

Presso Spazio72, via Ugo Bassi 72, 74 a Grosseto.

domenica 20 marzo ore 18.00

pupazzi mossi a vista

 “PIERINO SUL PERO”

Compagnia Teatrale Il Bernoccolo

di Miguel Rosario e Chiara Bindi

con Miguel Rosario e Monica Geminiani

Uno spettacolo leggero e divertente che racconta la storia di un bambino svogliatello di nome Pierino, della Strega Sinforosa che se lo vuole mangiare, del cane Pallino che lo aiuta a uscire dal sacco e di una ragazzina di nome Margherita che ha la straordinaria capacità di volare e per questo rinchiusa in una torre dalla Strega Sinforosa.

 

ULTIMO APPUNTAMENTO

domenica 3 aprile

spettacolo per adulti, comico poetico

…Strange love…

Chicchi d’Arte

con Valeria Petri ed Emanuele Culotta

ideazione e regia Valeri Petri

Informazioni: TEATRO STUDIO – Via Ugo Bassi n.72 – ingresso 8,00€

prenotare al 392.0686787 – email teatrostudio@gmail.com

TRE PEZZI CENTO LIRE – Teatro di Borgo

luciana bellini effigi edizioniDOMENICA 6 MARZO 2016  ORE 17.30 – TEATRO DI BORGO – MASSA MARITTIMA (GR)

TEATRO POPOLARE

“TRE PEZZI CENTO LIRE”

dall’omonimo testo di LUCIANA BELLINI – Effigi Edizioni
COMPAGNIA TEATRO STUDIO
ADATTAMENTO DEL TESTO E REGIA MARIO FRASCHETTI

Un racconto sull’avvento della plastica in Maremma

“La modernità è una fiaba dolorosa.
Una terra promessa.
Si manifesta agli uomini
come ‘inganno’ di un
dio ambiguo.”

L’eclettica Compagnia del Teatro Studio di Grosseto, presenta la nuova produzione di Teatro Popolare, “Tre pezzi cento lire”, dall’ultimo lavoro di Luciana Bellini edito da Effigi Edizioni, che con la consueta arguzia e semplicità, ripercorre quel periodo cruciale della nostra storia, i primi anni cinquanta, l’avvento della plastica, degli elettrodomestici, del benessere apparente, che ha cambiato volto alla società. Ci sarà da ridere teneramente, ma non si potrà fare a meno di cogliere un’amara analisi, che ora più che mai mostra i risultati di scelte scellerate.

L’intento di mettere in scena una storia dialettale e contadina non è soltanto per un moto di dovuta simpatia, ma ha una precisa esigenza politica e civile: “…Si potrebbe dire che la poesia dialettale è un paesaggio notturno colpito a un tratto dalla luce. Per quanto mediocre essa sia… pone sempre di fronte a un fatto compiuto, con tutta la fisicità di una nuvola o di un geranio.” (P.P. Pasolini in Scritti Corsari).

Nello spettacolo confluiscono altri acquerelli tratti da diversi testi di Luciana Bellini (Racconti Raccontati, La Capitana, La Terra delle Donne) e attinge alla introduzione a cura di Antonello Ricci e al “ritrattino” dell’autrice che ha composto in prosa Corrado Barontini.

interpreti: Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Cosimo Postiglione, Daniela Marretti, Mirio Tozzini, Beatrice Solito

regia dei movimenti, oggetti di scena: Valeria Petri

adattamento del testo e regia: Mario Fraschetti

INFERNO NOVECENTO – Teatro Castagnoli Scansano

lombardo tiezzi 

6 marzo ore 18:00- Teatro Castagnoli

Sandro Lombardi, David Riondino

INFERNO NOVECENTO

progetto Divina Commedia 1
uno spettacolo di Federico Tiezzi
produzione Compagnia Lombardi Tiezzi

FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO, COMUNE DI SCANSANO in collaborazione con il Teatro Studio di Grosseto, propongono lo spettacolo INFERNO NOVECENTO

A distanza di dieci anni, Federico Tiezzi riunisce di nuovo Sandro Lombardi e David Riondino intorno alla Commedia dantesca.
Lo spettacolo, nato da un’idea del giovane drammaturgo Fabrizio Sinisi, mette a confronto i maggiori personaggi dell’Inferno con grandi icone del Novecento costruendo un racconto visionario e appassionante, e fornendo una diversa chiave di lettura del poema fondante della nostra cultura.
Un vero e proprio viaggio non solo attraverso la Commedia, ma attraverso l’anomalo, tremendo
secolo appena trascorso: il testo di Dante, usato come lente d’ingrandimento della nostra epoca, rivela una straordinaria e quasi angosciante attualità.

rassegna 2015-16 – E’ arrivato Zampanò!

 arts & craft mirio tozzini isabella tattarletti irene paoletti

RASSEGNA SPAZIO 72

V EDIZIONE 2015-2016 

piéces teatrali, reading musicali, monologhi, teatro di figura e narrazione per bambini

Al suo quinto anno consecutivo, riparte la Rassegna Teatrale del Teatro Studio di Grosseto, con la collaborazione del Circolo Arci Khorakhané.

Presso Spazio72, via Ugo Bassi 72, 74 a Grosseto

domenica 28 febbraio

spettacolo adulti, teatro e danza

“E’ arrivato Zampanò!”

Arts&Crafts

scorci poetici di teatro e danza
per i personaggi de “La Strada” di Federico Fellini

con Mirio Tozzini e Isabella Tattarletti

regia, Irene Paoletti

 

Tutto avviene dentro e intorno a un carrozzone, microcosmo squallido che contiene in sé lo spiraglio di un sogno irraggiungibile di arte e di felicità. Gelsomina e Zampanò, unici esemplari del microcosmo, coppia perfetta e ancestrale che integra poesia e brutalità, un Adamo ed Eva di un mondo ormai molto lontano dall’Eden, ma che percorrono ugualmente insieme la stessa strada. Gelsomina è un corpo nell’aria, ricco di dolcezza e grottesca e goffa femminilità; ha in sé la vita, il calore, la poesia di una farfalla che vola pur con un’ala sola, che gode con la stessa intensità fino all’ultimo bagliore di vita: effimera danza cieca e senza terra, senza destinazione, ma accesa di speranza e passione intramontabili. Gelsomina è luce, è sole, è stupore.
Zampanò è ombra, notte, forza, istinto. Non ha speranza, ma prova amore; è accecato dalla rabbia che distrugge tutto, anche ciò che gli è caro. Uomo e animale, grottesca caricatura dell’essere umano che mortifica la propria anima alla triste sorte di un fenomeno da baraccone; capace di comprendere il senso della vita solo quando lo spettacolo è terminato, e il carrozzone è già partito.

Regia e testi: Irene Paoletti
Coreografie: Isabella Tattarletti
Interpreti: Mirio Tozzini e Isabella Tattarletti

Di seguito I PROSSIMI EVENTI

(non in ordine di data ma per suddivisione bambini/adulti)

BAMBINI

 

domenica 20 marzo

piccoli pupazzi e ombre

“Mondo Sottomarino”

Il Bernoccolo

con Miguel Rosario e Esther Cerri

ideazione, pupazzi e regia, Miguel Rosario

——————-

ADULTI

 

domenica 3 aprile

spettacolo per adulti, comico poetico

…Strange love…

Chicchi d’Arte

con Valeria Petri ed Emanuele Culotta

ideazione e regia Valeri Petri

Informazioni: TEATRO STUDIO – Via Ugo Bassi n.72 – ingresso 8,00€

prenotare al 392.0686787 – email teatrostudio@gmail.com

rassegna 2015-16 – Lillo, Lallo e la Guerra

saltapalchi esther cerri lucio fontani

RASSEGNA SPAZIO 72

V EDIZIONE 2015-2016 

piéces teatrali, reading musicali, monologhi, teatro di figura e narrazione per bambini

Al suo quinto anno consecutivo, riparte la Rassegna Teatrale del Teatro Studio di Grosseto, con la collaborazione del Circolo Arci Khorakhané.

Presso Spazio72, via Ugo Bassi 72, 74 a Grosseto.

domenica 21 febbraio

burattini

 “Lillo Lallo e la Guerra”

Compagnia Teatrale Saltapalchi

con Esther Cerri e Lucio Fontani

“Lillo, Lalla e la Guerra”, a cura del duo grossetano Saltapalchi, Compagnia di Animazione Pupazzi e Burattini. Pensato per un’età compresa tra i sei e i dieci anni, mescola il divertimento alla riflessione, l’ascolto all’interazione e assicura un lieto fino, quello in cui Lillo, Lallo e i bambini sconfiggeranno Guerra.

Di seguito I PROSSIMI EVENTI

(non in ordine di data ma per suddivisione bambini/adulti)

BAMBINI

 

domenica 20 marzo

piccoli pupazzi e ombre

“Mondo Sottomarino”

Il Bernoccolo

con Miguel Rosario e Esther Cerri

ideazione, pupazzi e regia, Miguel Rosario

——————-

ADULTI

 

venerdì 12 febbraio

evento gratuito

PRESENTAZIONE DISCO

Paolo Mari  e David  Domilici

(chitarra e percussioni)


domenica 28 febbraio

spettacolo adulti, teatro e danza

“E’ arrivato Zampano’!”

Arts&Crafts

con Mirio Tozzini e Isabella Tattarletti

regia, Irene Paoletti

 

domenica 3 aprile

spettacolo per adulti, comico poetico

…Strange love…

Chicchi d’Arte

con Valeria Petri ed Emanuele Culotta

ideazione e regia Valeri Petri

Informazioni: TEATRO STUDIO – Via Ugo Bassi n.72 – ingresso 8,00€

prenotare al 392.0686787 – email teatrostudio@gmail.com

GUERRA INFINITA – Festa della Toscana 2015

celebrazioni centenario prima guerra mondiale

FIGLI DI QUESTA TERRA

Festa della Toscana 2015
Spettacoli, reading, laboratori

FESTA DELLA TOSCANA 2015

Con la compartecipazione del Consiglio regionale della Toscana

TEATRO CASTAGNOLI DI SCANSANO
DOMENICA 21 FEBBRAIO ORE 17.00
Guerra Infinita – Teatro Studio
Spettacolo teatrale

Realizzato con la Compartecipazione del Consiglio Regionale della Toscana.

Un lavoro che prende le mosse da suggestioni storiche del Primo Conflitto Mondiale per approdare alla denuncia della follia che ha mosso e muove il perpetuarsi della guerra e delle guerre nella nostra società.

GUERRA INFINITA «La guerra ha accompagnato il cammino dell’umanità come un morbo. La Grande Guerra divorò una generazione di giovani uomini, dimezzò le capacità industriali di tante nazioni e, cento anni dopo, ben più di cento milioni di morti sono direttamente o indirettamente attribuibili a quella guerra: da lì sfociarono i totalitarismi e il mondo imboccò l’imbuto che lo condusse alla Seconda Guerra Mondiale. Quell’infernale carneficina avviò il suicidio dell’Europa, allora continente prospero e colto, e aprì le porte al secolo americano. Autodistruzione allo stato puro, su cui è il caso di ritornare con la memoria per riflettere (…) »

Andrea Rebora, storico e scrittore, scrive a proposito della drammaturgia di Mario Fraschetti: “Ho letto tutto d’un fiato il tuo testo teatrale e l’ho trovato davvero bellissimo, estremamente coinvolgente e soprattutto capace di condensare in alcune pagine tutta l’essenza della guerra con la drammatica esperienza dei combattenti, la violenza, la morte e le diverse reazioni individuali di fronte a tali realtà. Se davvero e indirettamente con il mio libro ho contribuito in minima parte alla genesi di questo lavoro ne sono orgoglioso (…)”

NOTE DI REGIA
Nell’allestimento del Teatro Studio i linguaggi espressivi si rincorrono e tracciano due solchi paralleli: il realismo da una parte e il grottesco dall’altra. I quadri si frantumano come la mente del protagonista, che non distingue più la vita dal sogno, dall’incubo, dal trauma. Tempi lenti, come sospesi, come la vita di un soldato, come la mente di un reduce. Attimi di frenesia, alterazione, come in un campo di battaglia. Dialoghi naturalistici, situazioni surreali, comunicazione corporea e gestuale come lieve contrappunto al testo, in cui le distorsioni espressive rivelano le aberrazioni della storia.

Interpreti:
Enrica Pistolesi
Luca Pierini
Mirio Tozzini
Daniela Marretti
Cosimo Postiglione
Stefano Stefani
Michela Pii

Scenografia (video):
Ugo Capparelli

Drammaturgia e regia:
Mario Fraschetti
figli di questa terra

figli di questa terra grosseto

Pagina 3 di 1012345...10...Ultima »