SPETTACOLI IN PROGRAMMA

Pagina 1 di 212

Buon Natale… al Cassero

23 DICEMBRE 2021 ORE 16.30 CASSERO MEDICEO (GR)

C’ERA UNA VOLTA… BUON NATALE…”

SPETTACOLO INTERATTIVO PER BAMBINI

 C’era una volta Buon Natale, un abitante dei boschi, un essere magico, compagno di elfi e di gnomi,  attraverso cui gli Alberi comunicavano con gli Uomini. Buon Natale elargiva il regalo della natura generosa e incontaminata che rendeva l’Uomo felice. Ma un giorno, tra luci e musiche assordanti, si presentò ai bambini uno strano tipo. Approfittando dell’atmosfera di amore e di amicizia, cominciò a fare strane promesse e iniziò a vendere i regali…

 

spettacolo teatrale buon natale cassero grossetoUno spettacolo di impianto tradizionale, con scenografia suggestiva e momenti di interazione col pubblico, che ripercorre insieme ai bambini la storia e la simbologia di una festa antica e bellissima, diventata oramai sinonimo di opulenza materiale e consumistica, in un viaggio alla riscoperta del vero significato del dono.

I bambini verranno coinvolti in alcuni momenti della rappresentazione a diversi livelli: emozionale, sensoriale, gestuale, verbale, condividendo col pubblico e gli attori, un’atmosfera al tempo stesso magica e rituale, comica e dissacrante, sicuramente rispettosa del Natale e del suo valore umano ed ecologico.

 

LO SPETTACOLO ED IL TESTO TENGONO CONTO DELLE DIFFERENZE RELIGIOSE TRA LE CULTURE E NON ALLUDONO A NESSUN CULTO.

 

INTERPRETI

Daniela Marretti

Luca Pierini

Enrica Pistolesi

Mirio Tozzini

 

TESTO E REGIA

Mario Fraschetti

Biglietto di ingresso all’evento 6 euro. Lo spettacolo si svolgerà nel rispetto delle normative anti-Covid e con accessi contingentati.

Per informazioni 346.6524411.

Iniziativa nell’ambito di

AL CASSERO E’ NATALE

 

AL CASSERO E’ NATALE

DALL’8 AL 24 DICEMBRE 2021

AL CASSERO E’ NATALE

PERFORMANCES, ANIMAZIONI E SPETTACOLI A DICEMBRE

Dall’8 al 24 dicembre il bastione Fortezza delle Mura Medicee di Grosseto diventerà un suggestivo villaggio di Babbo Natale, con presepi, luci, animazioni, mercatini e tante altre suggestioni natalizie.

L’evento si intitola Al Cassero… è Natale! ed è organizzato dall’Istituzione Le Mura insieme al mondo del volontariato, alla Caritas Diocesana e al Comune di Grosseto.

“Al Cassero… è Natale!” sarà aperto tutti i giorni, dalle 15.30 alle 19.30; per accedere alla Fortezza, oltre al tradizionale ingresso del ponte levatoio, si potrà passare dalla galleria posta nei pressi del parcheggio del Vallo degli Arcieri.

Un percorso attraverso le gallerie sottostanti il Cassero consentirà ai visitatori di entrare all’interno della Fortezza in un contesto di magica atmosfera natalizia: i sotterranei ospiteranno una mostra di presepi e variopinti mercatini di hobbistica. In una grande galleria sarà possibile visitare un’affascinante mostra di borghi medievali toscani, realizzati in cartapesta. L’intera Fortezza si vestirà di luci e colori e sarà dominata dal grande albero di Natale: nelle Casette cinquecentesche saranno allestite ambientazioni natalizie e. naturalmente la casa di Babbo Natale. E ogni giorno Babbo Natale sarà a disposizione dei bambini per parlare, farsi fotografare e ricevere le loro letterine.

Il programma giornaliero di “Al Cassero… è Natale!” comprenderà concerti natalizi, spettacoli di teatro di strada, magia, danza e musica, oltre a laboratori per i bambini che realizzeranno le loro piccole opere insieme agli elfi e agli aiutanti di Babbo Natale. Per i più sfrenati che vorranno lanciarsi in danze natalizie ci sarà un’area dedicata alla Baby Christmas Dance.

La cooperativa “Le Orme” offrirà la possibilità di visite guidate della durata di circa 1 ora per adulti e bambini nei giorni di mercoledì, sabato e domenica, alle 16 ed alle 17.30; la storia di Grosseto e della Fortezza Medicea con il suo Cassero senese e in esclusiva, dopo tanti anni di chiusura, visita alla terrazza panoramica del Cassero.

Significativa l’iniziativa “Cirigioco“, organizzata con la Caritas diocesana di Grosseto: davanti all’ingresso della Fortezza medicea sarà presente una tenda degli Scout di Grosseto, che dal lunedì al venerdì, dalle 17 alle 19.30, e nei giorni di sabato, domenica, 8 e 24 dicembre, dalle 15.30 alle 19.30, ritireranno giocattoli usati, ovviamente in buone condizioni e sanificati, che poi verranno impacchettati dai bambini insieme agli elfi e saranno consegnati alla Caritas per essere poi donati in occasione delle festività natalizie.

Questo il programma giorno per giorno di “Al Cassero… è Natale!”:

  • 8 dicembre: animazione, storie e racconti con Teatro Studio; laboratorio per bambini “La sciarpa di Rudolph”. Ore 18: accensione dell’albero di Natale e concerto gospel del Sisters & Brothers Gospel Choir Ensemble, diretto da Carla Baldini;
  • 9 dicembre: animazione, storie e racconti con Teatro Studio; laboratorio per bambini “Storie di Natale sotto l’albero”;
  • 10 dicembre: animazione, storie e racconti con Teatro Studio; laboratorio per bambini “La gara di doni”;
  • 11 dicembre: animazione, storie e racconti con Teatro Studio; laboratorio per bambini “Addobbiamo l’albero”;
  • 12 dicembre: animazione, storie e racconti con Teatro Studio; spettacolo di danza “Piccola storia di Lana”; laboratorio per bambini “La gara di doni”;
  • 13 dicembre: giocoleria, clown e magie con Luha; spettacolo di danza “Piccola storia di Lana”; laboratorio per bambini “Addobbiamo l’albero”;
  • 14 dicembre: giocoleria, clown e magie con Luha; laboratorio per bambini “La gara di doni”;
  • 15 dicembre: animazione, storie e racconti con Teatro Studio; laboratorio per bambini “La sciarpa di Rudolph”;
  • 16 dicembre: animazione, storie e racconti con Teatro Studio; laboratorio per bambini “La gara di doni”;
  • 17 dicembre: animazione, storie e racconti e spettacolo teatrale con Teatro Studio; laboratorio per bambini “Addobbiamo l’albero”;
  • 18 dicembre: spettacolo di circo-teatro “Kantiere”; laboratorio per bambini “La gara di doni”;
  • 19 dicembre: spettacolo di circo-teatro “Kantiere”; laboratorio per bambini “Storie di Natale sotto l’albero”;
  • 20 dicembre: giocoleria, clown e magie con Luha; concerto della corale Puccini; laboratorio per bambini “La sciarpa di Rudolph”;
  • 21 dicembre: giocoleria, clown e magie con Luha; concerto della Corale Puccini; laboratorio per bambini “Addobbiamo l’albero”;
  • 22 dicembre: animazione, storie e racconti con Teatro Studio; laboratorio per bambini “La gara di doni”;
  • 23 dicembre: animazione, storie e racconti e spettacolo C’era una volta … Buon Natale” con Teatro Studio; laboratorio per bambini “Storie di Natale sotto l’albero”;
  • 24 dicembre: evento di chiusura; laboratorio per bambini “Addobbiamo l’albero”
Biglietto di ingresso all’evento al costo di 6 euro dal lunedì al giovedì e di 7 euro nei giorni venerdì, sabato, domenica e festivi. Costo di 4 euro per i bambini da 3 a 10 anni. Tutte le iniziative si svolgeranno nel rispetto delle normative anti-Covid e con accessi contingentati.

Per le visite guidate ed i laboratori è gradita la prenotazione telefonica ai numeri 0564.416276 e 346.6524411.

***

 

 

al Femminile – Castiglione della Pescaia

28 dicembre 2021 ore 17.30

VIVA MADRE

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Biblioteca Comunale

di Daniela Marretti e Mario Fraschetti

femminile festa della toscana 2021 Castiglione della Pescaia

interpreti

Daniela Marretti, Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Mirio Tozzini

Una performance teatrale che parla delle madri e permette di attraversa “I tempi e i luoghi”, senza ostacoli formali, sottolineando il respiro epico della vita e delle lotte delle donne nel tempo e nella storia

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – La Festa della Toscana, giorno in cui si ricorda l’abolizione della pena di morte avvenuta nel 1786 ad opera del granduca Leopoldo di Toscana – prima volta nella storia che uno Stato cancellava la pena capitale dal suo ordinamento – resta uno spunto di riflessione sui diritti umani che il Comune di Castiglione della Pescaia approfondirà con tre appuntamenti che si terranno all’interno della Biblioteca comunale Italo Calvino di piazza Garibaldi a partire da giovedì 25 novembre alle ore 17:30.

«L’argomento sul quale la Regione Toscana ci offre l’opportunità di riflettere con questa ricorrenza – spiegano la sindaca Elena Nappi e la consigliera comunale Jessica Biancalani delegata a seguire le pari opportunità e la coesione sociale – resta attuale, la dignità dell’uomo è inviolabile».

«Come amministratori – sostengono – dobbiamo essere in prima fila nella difesa del diritto umano alla vita e con il progetto che abbiamo preparato, avvalendoci della professionalità della dottoressa Patrizia Guidi, coordinatrice del personale della biblioteca, ci poniamo come obiettivo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica, ed in particolare i ragazzi, al tema della parità di genere e del rispetto dovuto alle donne. Se anche è vero che in Italia tale parità è sancita dalle leggi e dalla Costituzione, dal punto di vista comportamentale c’è ancora molta strada da percorrere, ed in tanti Stati del mondo il cammino non è ancora iniziato»

«Le iniziative della Festa della Toscana nel nostro Comune – continuano Nappi e Biancalani – prenderanno il loro avvio dal 25 novembre, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne e muovendoci tra le linee contenutistiche indicate dalla Regione, abbiamo pensato di ripercorrerle a più livelli, ponendo al centro la donna e il femminile ed ipotizzando un tracciato che individui diverse modalità di violenza contro le donne: dal femminicidio puro alla violenza sul web, fino alla figura della donna-madre, simbolo di coraggio e contenimento, specchio riflettente di innumerevoli violenze subite dall’intera umanità».

«Con questi presupposti – aggiungono sindaca e consigliera – abbiamo deciso di sviluppare l’idea attraverso l’organizzazione di tre appuntamenti, che verranno realizzati da due associazioni teatrali e da un drammaturgo. Il primo incontro, dal titolo “Il nome potete metterlo voi”, è un monologo attraverso il quale una voce narrante femminile ricorda i passi della propria vita attraverso quel mare magnum meraviglioso che sono i libri; il racconto di una ragazza prima e donna poi, per la quale i libri, letti con avidità, sono sempre stati fonte di ispirazione per le proprie scelte. Una donna senza nome che perde la vita per colpa di un legame sinistro e imperfetto».

«Il 28 dicembre – cocludono Nappi e Biancalani – sempre la Biblioteca Calvino ospiterà – “Viva madre”, un reading teatrale che, attraverso le parole di famosi scrittori, evidenzierà la figura della donna-madre esposta alle tragedie del mondo. Dalla più feroce delle stragi del nostro immaginario storico e mitico, la strage degli innocenti, passando per l’esecuzione di una pena di morte leggendaria feroce ed emblematica, quella di Gesù, fino ai drammi più recenti, saranno storie di donne a tracciare i vissuti: come hanno sofferto, come hanno subito, come hanno reagito, come lo hanno raccontato».

Il trittico di eventi organizzati in occasione della Festa della Toscana si concluderà il 18 gennaio con “Il lupo nella Rete”. Tale appuntamento parte dal dato che ormai un crimine su cinque viene commesso in rete ed anche in questo caso, spesso, le vittime sono le donne: dalle ragazzine che postato filmati porno a pagamento con se stesse protagoniste, per poter comperare l’ultimo smartphone o la borsa firmata, agli adescamenti delle stesse da parte di adulti che si fingono adolescenti, passando da foto e filmati fatti nell’intimità di coppia e poi pubblicati dal “maschio alfa” per farsi grande agli occhi degli amici, o per vendetta in caso di rottura del rapporto.

 

A VEGLIA – biblioteca chelliana

17 DICEMBRE 2021

“A VEGLIA”

canti e racconti di una sera d’inverno intorno al fuoco

BIBLIOTECA CHELLIANA (GR)

CHIOSTRO, ORE 21.00

Il Progetto e il Format “A Veglia”, nasce da una idea di Mario Fraschetti, che con i suoi attori ha sviluppato una modalità di incontro e di rappresentazione denominata “A Veglia” e declinata poi per le più disparate situazioni, sia di incontro, che di spettacolo, che di ricerca.

Le prime uscite consolidate si legano ad un Progetto, costruito in collaborazione con la Pro loco di Roselle nella persona di Silvia Toninelli,
dedicato a Morbello Vergari. Uno dei cicli più recenti, in cui il format si è nuovamente espresso per differenti circostanze, si lega ad un bellissimo progetto coordinato da Arci Provinciale, di cui esiste una pubblicazione curata da Michele Graglia e dall’Archivio delle Tradizioni Popolari, dal titolo “L’erba agrimonia e il magico puma”. Un percorso che ha raccolto i sentori del magico tra memorie, leggenda e vissuti ancora in atto.
Come luoghi di incontro sono stati scelti i circoli arci della provincia e ne sono uscite una produzione interessante di ricerche, ma anche di testi, di ballate
- tutte scritte da Mario Fraschetti e arrangiate da Luca Pierini, di cui esiste anche un disco -, di cui si avrà dimostrazione nella Veglia alla Chelliana.

Il format è un incontro, è una performance, ma anche uno scambio di racconti.
La quarta parete abbattuta e la voglia di cantare, ascoltare, narrare, condivise totalmente col pubblico.

Il gruppo affiatatissimo dei quattro attori del Teatro Studio, Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Mirio Tozzini e Daniela Marretti, con le loro personali qualità, e la loro esperienza, sapranno mettere a proprio agio il pubblico e donarci momenti di emozione, di leggerezza, di arte e di condivisione.

prenotare presso la biblioteca
0564 488054 – 0564 488055 info@chelliana.it

LE VOCI DELLA STORIA – Storia di amore, ricatti e briganti

8 OTTOBRE 2021 ORE 17.00

TEATRO SITE SPECIFIC


MARSILIANA, Località La Dispensa

(Comune di Manciano – GR)

 

VISITA GUIDATA DI ALCUNI LUOGHI STORICI LEGATI ALLE VICENDE DI UN PRINCIPE, UN FATTORE E ALCUNI PRESUNTI BRIGANTI, CON INTERVENTI ATTORIALI

“Nell’archivio privato della famiglia grossetana dei Nebbiai è conservata una misteriosa lettera che racconta un’inedita vicenda di brigantaggio e d’amore accaduta nella Tenuta della Marsiliana negli anni Trenta del Novecento. Un’accurata  ricerca storica svolta dalla storica Tamara Gigli  ha dato riscontro effettivo ai ricordi dei nipoti”.
In occasione dell’evento conclusivo della Rassegna Le Voci della Storia, nel borgo della Marsiliana, venerdì 8 ottobre alle ore 17.00, insieme al Direttore dei Musei Civici di Manciano, il prof. Massimo Cardosa, e alla dott.ssa Simona Pozzi, nipote dei Nebbiai, ripercorreremo la storia del borgo di Marsiliana, passeggiando negli stessi luoghi in cui la vicenda narrata si svolse.
Come è nello spirito della Rassegna, l’episodio verrà rievocato dagli attori del Teatro Studio di Grosseto con una breve pièce, scritta appositamente per questo evento, basata sugli appunti di Simona Pozzi e i dati storici del processo raccolti da Tamara Gigli: “piccoli quadri, narrazioni, retrospezioni, per dare voce ai personaggi del racconto e svelare i caratteri sociali e i contesti storici di un passato che in Maremma non è poi così lontano”.
La Rassegna Le voci della Storia, ideata e diretta dal Prof. Massimo Cardosa col contributo del Comune di Manciano e la collaborazione del Teatro Studio di Grosseto, ci ha accompagnato per tutta l’estate, con cinque eventi disseminati nel territorio comunale, offrendoci scorci di storia, paesaggi e architetture, atmosfere, leggende e tante suggestioni.
La Rassegna, ormai alla sua IV edizione, ci saluta con l’evento dell’8 ottobre e ci dà appuntamento all’anno prossimo.

Interpeti

Daniela Marretti

Mirio Tozzini

Luca Pierini

Enrica Pistolesi

Lucio Fontani

Drammaturgia e Regia

Mario Fraschetti

L’iniziativa si terrà all’aperto, avverrà nel pieno rispetto delle norme Covid e NON è necessario il Green Pass. 
L’ingresso è gratuito.
Gradita la prenotazione: biblioteca 0564 625329 - ufficio turistico 0564 620532
Al termine sarà possibile gustare un aperitivo presso il centro degustazioni della Tenuta Marsiliana, 
che collabora all’evento, al prezzo speciale di 4 euro a calice e lo sconto del 20% sia sui taglieri del menu che sull’acquisto dei vini

 

MUSEI CIVICI DIFFUSI MANCIANO SATURNIA

Ufficio Turistico Manciano - dal giovedì alla domenica 10:00-13,00 15.30-18:00

Via Corsini, 5 – Manciano (GR) – Tel. 0564/620532

ILIADE – Sovana (GR) 2021

 

27 AGOSTO 2021

ORE 17.00

ILIADE

da Omero ed Euripide

TOMBA ILDEBRANDA

PARCO ARCHEOLOGICO DI SOVANA (GR)

Sulla nave, le donne troiane: i loro pensieri vanno a ritroso, frugano avanti, ricordo e memoria di mille e una guerra, e guidano lo spettatore nel racconto.
E’ un tempo “sospeso” quello della guerra, così come sono sospesi alcuni momenti del poema Iliade e le scene che qui lo rappresentano – duelli, dialoghi, incontri e scontri – a testimoniare i destini incrociati dal fato e le profonde contraddizioni dell’animo umano.

Interpreti
Daniela Marretti
Mirio Tozzini
Luca Pierini
Enrica Pistolesi
Irene Paoletti

Consulenza musicale
Francesco Melani

Drammaturgia e regia
Mario Fraschetti e Daniela Marretti

 

prenotazioni presso il Comune di Sorano
Ufficio Cultura – centralino 0564/633023

 

MEDEA – Saturnia (GR) 2021

30 GIUGNO 2021

ORE 18.00

MEDEA

da Euripide, Apolllonio Rodio e Cristha Wolf

Medea 2021

PORTA FIORENTINA

MURA ROMANE – SATURNIA (GR)

Nell’ambito della Rassegna

“Le Voci della Storia”

(direttore Massimo Cardosa)

INTERPRETI

Enrica Pistolesi

Mirio Tozzini

Luca Pierini

Daniela Marretti

Caterina Rossi

ADATTAMENTO DEL TESTO E REGIA

Mario Fraschetti

Medea, uccise i propri figli. Così si è  voluta vendicare dell’infedele Giasone.
Chi potrebbe mai crederci!
Medea ha  parlato dei bambini come se fossero vivi.
Invece, quando non era ancora uscita dal perimetro della loro città, erano già morti.
Chi fu dunque ad ucciderli? Tutti. Anche Giasone!
Dovunque la frughino coi loro arti crudeli, in lei non troveranno traccia di speranza, di paura. Niente di niente. L’amore è stato fatto a brani, cessa anche il dolore. Medea è libera. Senza desideri ascolta il vuoto che la colma “Medea è donna, straniera, depositaria di una conoscenza che attrae e insospettisce, una non integrata nella comunità greca, è tutto quello che la Grecia del V secolo riconosceva come l’altro da sé da tenere a bada, da emarginare perché elemento di eversione e di disordine (…)”
Una messa in scena ricca di immagini e sentimento che prende le mosse dal viaggio degli Argonauti, per percorrere una Colchide tribale e matriarcale e giungere nella democratica Grecia schiacciata dal potere maschile. Il percorso di un mito, di una donna, di una cultura che ci racconta la ferocia del potere maschile e la potenza del potere femminile.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

MUSEI CIVICI DIFFUSI MANCIANO SATURNIA

Ufficio Turistico Manciano

dal giovedì alla domenica 10:00-13,00 15.30-18:00
Via Corsini, 5 – Manciano (GR) – Tel. 0564/620532

Far finta di essere Gaber – Follonica

12 GIUGNO 2021

ORE 21.00

FAR FINTA DI ESSER GABER

TEATRO CANZONE

TEATRO LEOPOLDA

(CHIOSTRO)

FOLLONICA (GR)

Nell’ambito della Rassegna

“A Teatro fuori dal Teatro”

(direttore Eugenio Allegri)

INTERPRETI

Cosimo Postiglione

Mirio Tozzini

Luca Pierini

ARRANGIAMENTI E CHITARRA

Paolo Mari

REGIA

Cosimo Postiglione

OBBLIGO DI PRENOTAZIONE

https://chiostro.adarte.18tickets.it/film/5903/

Il seno In-cantato – Scansano

15 MAGGIO 2021   ORE 18.00

“IL SENO IN-CANTATO”

Reading musicale

LOCALITA’ RIPACCI (SCANSANO, GR)

“PICCOLI SPAZI”

“Piccoli Spazi” è una tra le tante proposte di “teatro da camera”, che si propone di essere un evento intimo e informale fatto di piccoli gesti e buone parole. Basta un piccolo spazio all’aperto, per accogliere un piccolissimo pubblico e un piccolo spazio nella giornata, da dedicare all’ascolto e all’incontro.

(per motivi di contingentamento si potrà prendere parte solo su prenotazione)

“IL SENO IN-CANTATO”

Reading musicale

“Il seno è il petto delle donne elevato a mistero”, dice Novalis, uno dei più importanti rappresentanti del romanticismo tedesco.

Attraverso un percorso simbolico, che percorre  le stagioni della vita di una donna, proviamo a svelare il mistero di questa parte del corpo femminile e dei suoi cambiamenti, affidandoci alla poesia, alla musica,      al canto.

Testi di: Marina I. Cvetaeva, Alejandro Casona, Leonard Cohen, Alda Merini, Vitezlav Nezval, Tomaso Kemeni, Gioconda Belli, Charles Van Lerberghe, Eugene Plouchart, Rafael Alberti.

interpreti

Enrica Pistolesi e Luca Pierini

regia

Enrica Pistolesi

COMPLETO

ILIADE – Tomba Ildebranda

27 AGOSTO 2021 ORE 17.00

ILIADE

TOMBA ILDEBRANDA

PARCO ARCHEOLOGICO DI SOVANA (GR)

PROGETTI SOSPESI

(IN ATTESA DI CONFERMA)

 “MEDEA” – Tragedia, Euripide, Cristha Wolf – adattamento del testo e regia Mario Fraschetti

“ORPHEUS” - Mito, Recita per voci azioni e canto, liberamente ispirato ai lavori di Ovidio, Poliziano, Monteverdi, Gluck e Cocteau – adattamento del testo e regia Mario Fraschetti -  musica e canto dal vivo

“LE DONNE NEL MITO (AMORI TRAGICI)” – Mito e tragedia,  un viaggio alle radici dei conflitti e del mito nel racconto di amori tragici e vendette femminili -  tratto da Agamennone, Elena, Cassandra,  liberamente ispirati ai testi di Saffo, Eschilo, Euripide, Ovidio, Ritsos, Wolf – adattamento Daniela Marretti, regia Mario Fraschetti

“ILIADE” – Epica, da Omero ed Euripide (Iliade e Troiane), adattamento Daniela Marretti, regia Mario Fraschetti – ritmica e canto dal vivo

“FRAMMENTI” – Spettacolo itinerante, tragico: il cammino di un popolo, da Gente in Cammino (i Lidi), il dramma di chi rifiutò il Dio, Baccanti, le guerre fratricide, I sette contro Tebe - Erodoto, Eschilo, Cesare Pavese, Mario Fraschetti, quadri tragici adattamento dei testi e regia Mario Fraschetti –

“LA PACE” – Commedia, da Aristofane, con un inserto di Szymborska, adattamento del testo e regia Mario Fraschetti

Pagina 1 di 212