IL GATTO NERO – Circolo Khorakhané

“IL GATTO NERO”

18 NOVEMBRE 2022 ORE 18.30

un racconto di

Edgar Allan Poe

a
Spazio72 Teatro Studio  Khorakhanè
via Ugo Bassi, 72 Grosseto

READING MUSICALE

Interpreti
Luca Pierini
Daniela Marretti
Massimo Pallini (chitarra elettrica)

Regia

Mario Fraschetti

Una lettura scenica, in cui la narrazione si alterna ad una forte caratterizzazione del personaggio principale, creando ambientazioni e sensazioni trascinanti.

Molto suggestiva la presenza della chitarra elettrica, che segue un suo percorso narrativo, ora intrecciandosi, ora assecondando, ora contrastando, esprimendo un proprio percorso rappresentativo, che integra e rafforza l’atmosfera tesa e delirante della performance.

 

SPAZIO72-TEATRO STUDIO-ARCI KHORAKHANE
…AL VENERDI…ORE 18.30

presentazione di libri, incontri, conferenze, reading musicali e poi… un aperitivo o una cena presso il Circolo, così da poter condividere il momento, FREQUENT-ARCI!
*****

Le voci della Storia – C’era una volta Manciano…

LE VOCI DELLA STORIA

“C’ERA UNA VOLTA MANCIANO…”

voci e racconti di mille anni di storia…

5 NOVEMBRE 2022 – ORE 17:00

 

Ultimo appuntamento della rassegna “Le voci della storia 2022″, che quest’anno ha ricordato i 500 anni
dalla concessione degli Statuti alla comunità di Manciano da parte della Repubblica di Siena.

Teatro Studio interverrà con brevi dialoghi e monologhi in costume all’interno della stessa conferenza:

“Margherita Aldobrandeschi”, “San Leonardo se vole pole”, “Quando Manciano si svegliò con l’acqua”, “Il villaggio Stalin”

con
Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Mirio Tozzini, Daniela Marretti

adattamento dei testi e regia

Mario Fraschetti

 

RIPORTIAMO DI SEGUITO IL PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE MANCIANESI

DEL 5 E 6 NOVEMBRE 2022

Il 5 novembre alle ore 17.00 alle Stanze (via Cavour 6) si terrà la conferenza-spettacolo di

Massimo Cardosa

direttore del Museo Diffuso della Comunità Mancianese, con gli attori del Teatro Studio Grosseto,
“C’era una volta Manciano… voci e racconti di 1000 anni di storia”.

A seguire, in piazza della Rampa, “Aspettando San Leonardo”,
festa con piatti tipici, caldarroste e vin brulé,
musica e teatro per aspettare insieme le campane di mezzanotte, organizzata dalla Pro loco Manciano
con il patrocinio del Comune di Manciano, la collaborazione del Circolo Arci Manciano
e la performance di Mirio Tozzini (Teatro Studio Grosseto – Testo di Mario Fraschetti): “San Leonardo se vòle, pòle!”

Il 6 novembre alle ore 10.30 al Museo di Preistoria e Protostoria della Valle del Fiume Fiora:
il direttore Massimo Cardosa ci guiderà nelle sale del museo per raccontarci “Chi e quando ha scoperto i pezzi esposti?”, un’iniziativa promossa dalla rete Musei di Maremma per valorizzare il patrimonio museale della Provincia di Grosseto

PROGRAMMA “LE VOCI DELLA STORIA 2022″ COMPLETO

CORSI del Teatro Studio">CORSI del Teatro Studio

laboratorio teatrale adulti grosseto

 

INIZIO CORSI LUNEDI’ 3 OTTOBRE 2022

LABORATORIO TEATRALE PER ADULTI

Lunedì e Mercoledì – dalle ore 19:00 alle ore 21:00

si alternano nella conduzione:
Mario Fraschetti, Daniela Marretti, Enrica Pistolesi, Luca Pierini

Con cadenza periodica si effettuano seminari di approfondimento

Gli interessati potranno effettuare alcune lezioni di prova gratuitamente

 

LABORATORIO TEATRALE PER BAMBINI E BAMBINE

Mercoledì – dalle ore 17:00 alle ore 18:30

si alternano nella conduzione:
Daniela Marretti, Enrica Pistolesi, Luca Pierini

Il laboratorio accoglie giovani, adulti e bambini con o senza esperienza teatrale ed offe la possibilità di sperimentarsi nella dimensione ludica dell’allenamento attoriale.

laboratorio teatrale mario fraschetti

I corsi del Teatro Studio, si basano sulle seguenti aree di pratica: il corpo, la voce, l’improvvisazione, l’azione performativa, la messa in scenache verranno sperimentate e potenziate in una dimensione di gruppo e relazione dinamica e accogliente.

Studio del corpo: danza naturale e movimento libero, riscoperta della spontaneità e della potenzialità di ognuno, nella propria diversità e nella propria personale capacità d espressione (tecniche base dello yoga e dell’aikido tecniche base di mimo e   movimento espressivo).

Studio della voce: esplorazione e controllo dello strumento vocale attraverso tecniche di respirazione e vocalizzazione, improvvisazione e applicazione espressiva alla lettura.

Improvvisazione, intesa sia come attività ludico-propedeutica, sia come dinamica socializzante, sia come tecnica di allenamento e ricerca; l’improvvisazione è il contenitore principale e il fondamentale mezzo attraverso cui si sperimentano tutte le altre tecniche, così da fondere in un’unica esperienza, organica e dinamica, gli aspetti fondanti e le regole del linguaggio teatrale.

Azione performativa: è lo spazio sperimentale in cui tutte le tecniche confluiscono e si mescolano in modi e forme sempre diverse, ora lontane dalla costruzione tradizionale di una forma teatrale, ora riunite nell’intensità di un testo scritto.

Messa in scena (saggio di lavoro): è il momento conclusivo del percorso annuale, che vede il gruppo degli allievi cimentarsi con la scena, il testo e/o la partitura fisica, il pubblico. A seconda delle potenzialità del gruppo si affronteranno generi ed autori differenti o si procederà alla costruzione di spettacoli originali.

Il Teatro Studio è uno spazio che può essere inteso sia come percorso di formazione, sia come spazio per conoscere ed esplorare se stessi. Le aspettative dei partecipanti possono essere diverse, così come i livelli di esperienza.

Nei laboratori del T.S. lavorano insieme principianti, allievi avanzati e attori professionisti, per una precisa scelta di metodo: una “palestra per l’attore” quindi, ma anche uno spazio per coltivare la propria espressività e la propria capacità di comunicare, espandersi e creare.

Conducono le lezioni: Mario Fraschetti, direttore artistico e regista della Compagnia (regia sperimentale, messa in scena), Daniela Marretti, attrice e trainer (tecniche di movimento, improvvisazione, interpretazione), Enrica Pistolesi, attrice e trainer (tecniche vocali, dizione e interpretazione), Luca Pierini attore e trainer (tecniche di movimento, improvvisazione, sperimentazione espressiva).

 

E’ sempre possibile sperimentare due lezioni gratuitamente.

 

I corsi si tengono presso la sede del Teatro Studio/Spazio 72-Khorakhanè, in Via Ugo Bassi, 72 a Grosseto.

 

PER INFORMAZIONI: 3920686787 – teatrostudio@gmail.comwww.teatrostudio.it


Il laboratorio teatrale a cura di Mario Fraschetti

Animazione. In ogni individuo esistono capacità espressive e creative. Per alcune arti, è necessario farle emergere mediante “sovrapposizione di nozioni tecniche” (“suono il violino dopo aver appreso a produrre suono con quello strumento”), ma ciò non vale per la comunicazione teatrale, poiché l’espressività del corpo e della voce appartengono alla comunicazione umana. Il lavoro dovrà quindi spostarsi sull’individuo in quanto tale e sulla conoscenza di sé, al fine di far riemergere le capacità espressive innate, dare fiducia nei mezzi espressivi e, all’interno della dimensione collettiva, valorizzare la dimensione individuale. Tanto più la dinamica del gruppo è positiva, tanto più il singolo individuo sarà facilitato e potrà compensare situazioni repressive ed uniformanti che possono essere vissute all’interno del gruppo sociale. E’ necessario che gli allievi, progressivamente, prendano coscienza della possibilità di produrre cultura e non solamente di plasmarsi all’interno di contenitori culturali.

laboratorio teatrale grosseto

 

 

 

L’ALTRA EURIDICE – Grosseto

“L’ALTRA EURIDICE”

di Italo Calvino

performance teatrale a cura del Teatro Studio Laboratorio

30 OTTOBRE 2022 ORE 18.30

“Durante l’edizione 2022 de La Notte Visibile della Cultura, inficiata dal maltempo, alcune performances sono state sospese, come è stato il caso de L’altra Euridice, spazi-temporali, curata da Teatro Studio Laboratorio, che avrebbe dovuto svolgersi all’interno del Vallo degli Arcieri e nella contigua piazza bassa, spazio per il quale la performance stessa è stata ideata.
Fondazione Grosseto Cultura, ha offerto agli artisti e alle Compagnie di recuperare l’esibizione negli splendidi Locali del Polo Culturale le Clarisse, spazi che offrono un contesto totalmente diverso da quello scelto in precedenza, ma ogni volta che teatro, testo, spazio e tempo si incontrano, nasce qualcosa di nuovo e di imprevisto, qualcosa che non possiamo dominare fino in fondo e che siamo curiosi di vedere dove ci porterà“.

“(…) VOI CHE VIVETE FUORI, DITEMI, SE PER CASO VI ACCADA DI COGLIERE NELLA FITTA PASTA DI SUONI CHE VI CIRCONDA IL CANTO DI EURIDICE, IL CANTO CHE LA TIENE PRIGIONIERA ED È A SUA VOLTA PRIGIONIERO DEL NON-CANTO CHE MASSACRA TUTTI I CANTI, SE RIUSCITE A RICONOSCERE LA VOCE DI EURIDICE IN CUI RISUONA ANCORA L’ECO LONTANA DELLA MUSICA SILENZIOSA DEGLI ELEMENTI, DITEMELO, DATEMI NOTIZIE DI LEI, VOI EXTRATERRESTRI, VOI PROVVISORIAMENTE VINCITORI, PERCHÉ IO POSSA RIPRENDERE I MIEI PIANI PER RIPORTARE EURIDICE AL CENTRO DELLA VITA TERRESTRE, PER RISTABILIRE IL REGNO DEGLI DEI DEL DENTRO, DEGLI DEI CHE ABITANO LO SPESSORE DENSO DELLE COSE, ORA CHE GLI DEI DEL FUORI E DELL’ARIA RAREFATTA VI HANNO DATO TUTTO QUELLO CHE POTEVANO DARE, ED È CHIARO CHE NON BASTA.” (Italo Calvino)

Polo Culturale Le Clarisse

Via Vinzaglio, 27, 58100 Grosseto GR

 TEATRO DI NARRAZIONE
(performance itinerante, immersiva)

L’altra Euridice, pubblicato nel 1980 sulla Rivista Gran Bazaar, è un racconto di Italo Calvino, nel quale l’autore riprende pressoché integralmente un altro suo scritto, Il cielo di Pietra, pubblicato nel 1968 nella raccolta “La memoria del mondo e altre storie cosmicomiche”, per sottolinearne alcuni aspetti e trasformarlo definitivamente in una parabola totalmente contemporanea.
“L’altra Euridice”, così come “Il cielo di pietra”, ci conduce nel racconto di un mito rovesciato, quello di Plutone ed Euridice, che offre la visione di un mondo visto da sotto, da dentro, da un altro angolo di percezione, il cuore della Terra. Dalle ancestrali trasformazioni del nucleo terrestre, all’affaccio disorientante al mondo di superficie, caotico e dissipante.
Una riflessione sul mondo e sull’umanità, che sposta i capisaldi e smonta i concetti di superiorità. Sotto-sopra, dentro-fuori, ieri-oggi, spazio-tempo si confrontano

“Il pubblico entra, sosta, ascolta, si sposta, esce, rientra, seguendo il filo della narrazione, i corpi degli attori, le suggestioni dei luoghi, i suoni, il canto e inevitabilmente riflette se stesso”.

 

“MI RITIRAI, MUOVENDOMI A RITROSO NELLA COLATA DI LAVA, RISALII LE PENDICI DEL VULCANO, TORNAI AD ABITARE IL SILENZIO, A SEPPELLIRMI. ORA, VOI CHE VIVETE FUORI, DITEMI, SE PER CASO VI ACCADA DI COGLIERE NELLA FITTA PASTA DI SUONI CHE VI CIRCONDA IL CANTO DI EURIDICE, IL CANTO CHE LA TIENE PRIGIONIERA ED È A SUA VOLTA PRIGIONIERO DEL NON-CANTO CHE MASSACRA TUTTI I CANTI, SE RIUSCITE A RICONOSCERE LA VOCE DI EURIDICE IN CUI RISUONA ANCORA L’ECO LONTANA DELLA MUSICA SILENZIOSA DEGLI ELEMENTI, DITEMELO, DATEMI NOTIZIE DI LEI, VOI EXTRATERRESTRI, VOI PROVVISORIAMENTE VINCITORI, PERCHÉ IO POSSA RIPRENDERE I MIEI PIANI PER RIPORTARE EURIDICE AL CENTRO DELLA VITA TERRESTRE, PER RISTABILIRE IL REGNO DEGLI DEI DEL DENTRO, DEGLI DEI CHE ABITANO LO SPESSORE DENSO DELLE COSE, ORA CHE GLI DEI DEL FUORI E DELL’ARIA RAREFATTA VI HANNO DATO TUTTO QUELLO CHE POTEVANO DARE, ED È CHIARO CHE NON BASTA.”

(NOTTE VISIBILE DELLA CULTURA)
LABORATORIO TEATRALE ADULTI SESSIONE 2021-2022

Graziano Caturelli
Hildegarde Drieghe
Lucio Fontani

e con

Enrica Pistolesi
Luca Pierini
Daniela Marretti
Caterina Rossi

Regia, Daniela Marretti

GRADITA PRENOTAZIONE
PERFORMANCE TEATRALE GRATUITA
INGRESSO AL MUSEO, € 5,00

SEGNALIAMO CHE SARA’ POSSIBILE FRUIRE DI UNA VISITA GUIDATA DA MAURO PAPA
ALLA MOSTRA DI SANDRO CHIA PRENOTANDO PRESSO IL MUSEO
O PRESENTANDOSI ENTRO E NON OLTRE LE ORE 17.30 DELLO STESSO GIORNO

Per Informazioni e prenotazioni 0564 – 488067 – 3920686787

IL GIUSTIZIERE DI CELLERE – Circolo Khorakhané

“IL GIUSTIZIERE DI CELLERE, MISERIA E ORGOGLIO DI UN FUORILEGGE”

21 OTTOBRE 2022 ORE 18.30

 

Spazio72 Teatro Studio  Khorakhanè

via Ugo Bassi, 72 Grosseto

READING MUSICALE

DOMENICO TIBURZI E LUCIANO FIORAVANTI
NEGLI SCRITTI DI ALFIO CAVOLI ED ALESSANDRO ANGELI

(Da Il giustiziere di Cèllere, di Alfio Cavoli e La lingua dei fossi, miseria e orgoglio di un fuorilegge, di Alessandro Angeli)

Cosa spinse l’uomo Tiburzi a fare la scelta del banditismo, quale figura esce dal racconto dei suoi omicidi, come risuona nella memoria popolare la figura del brigante.

Anche sulla sua morte ci sono molti punti oscuri che neppure  Luciano Fioravanti, il giovane luogotenente del Tiburzi, che assistette alla morte di Menico, ci sa narrare con esattezza…

Interpreti: Mirio Tozzini, Luca Pierini, Paolo Mari (chitarra)

MEDEA – Città del Tufo SORANO

PARCO ARCHEOLOGICO “CITTA’ DEL TUFO” – SORANO (GR)

TEATRO E ARCHEOLOGIA

“MEDEA”

da Euripide, Apollonio Rodio, Cristha Wolf

24 AGOSTO 2022 ORE 18.00

PARCO ARCHEOLOGICO “CITTA’ DEL TUFO”
SOVANA (GR)
Il Fascino delle Rovine, Teatro e Archeologia, nasce dall’intento di legare l’allestimento e lo svolgimento dell’evento teatrale a luoghi di particolare interesse  ambientale ed archeologico o di particolare suggestione architettonica o naturalistica, muovendo dall’idea che l’evento artistico possa veicolare al meglio la fruizione di un luogo, sia esso naturale o architettonico o archeologico: l’esperienza, per lo spettatore, può infatti diventare più complessa ed immersiva.“L’evento teatrale consente di sedere a lungo in spazi e luoghi che sono da vivere oltre che da visitare, da sentire, oltre che da vedere e crea uno scambio che mette l’ambiente e lo spettacolo in una fruttuosa relazione, in grado di nutrire a vicenda le due dimensioni: da una parte gli spazi diventano qualcosa di più ampio, si riempiono di storie, di presenze in grado di far rivivere le pietre o di aprire varchi di fantasia e dall’altra, le storie raccontate e i personaggi evocati, diventano più credibili, più potenti, più plausibili. In questo tipo di esperienze si ha la sensazione che il tempo e lo spazio, allentino i propri confini”.
********

Notte Visibile della Cultura – L’altra Euridice Spazi Temporali

 “NOTTE VISIBILE DELLA CULTURA”

24 SETTEMBRE 2022

REPLICHE ORE 20.00 21.00 22.00

 “L’ALTRA EURIDICE – SPAZI TEMPORALI”


 

regia, Daniela Marretti

ALLIEVI ATTORI ADULTI SESSIONE

2021-2022

PERFORMANCE IMMERSIVA

VALLO DEGLI ARCIERI

(ACCESSO PER GRUPPI LIMITATI DI SPETTATORI)

LA TOPASTRA – La Pulledraia Festival 2022

LA PULLEDRAIA FESTIVAL

MUSICA, TEATRO E CABARET

“LA TOPASTRA”

di Stefano Benni

30 AGOSTO 2022 – ORE 22.00 

LA PULLEDRAIA, ALBERESE (GR)

Con Enrica Pistolesi e Paolo Mari (chitarra)

Regia, Daniela Marretti

5 LUGLIO – 13 SETTEMBRE

(tutte le informazioni sulla locandina)

******************

MISTERO BUFFO – Vulci 2022

PARCO ARCHEOLOGICO NATURALISTICO DI VULCI (VT)

“MISTERO BUFFO”

di Dario Fo

28 AGOSTO 2022 ORE 18.00

PARCO ARCHEOLOGICO NATURALISTICO DI VULCI (VT)

“IL CIECO E LO STORPIO”

“IL MATTO E LA MORTE”

“LA RESURREZIONE DI LAZZARO”

(informazioni sulla locandina)

**************

Le Voci della Storia – PRINCIPI E BRIGANTI

LE VOCI DELLA STORIA

Musei Civici di Manciano e Saturnia

20 AGOSTO 2022 ORE 17.30

“PRINCIPI E BRIGANTI”

performance teatrale

GIARDINI DI VIA CALETRA, MARSILIANA (GR)

Conferenza illustrativa e performance teatrale

“Nell’archivio privato della famiglia grossetana dei Nebbiai è conservata una misteriosa lettera che racconta un’inedita vicenda di “brigantaggio” e d’amore accaduta nella Tenuta della Marsiliana negli anni Trenta del Novecento. Un’accurata  ricerca storica svolta dalla storica Tamara Gigli  ha dato riscontro effettivo ai ricordi dei nipoti”. In occasione di uno degli eventi della Rassegna Le Voci della Storia, nel borgo della Marsiliana, insieme al Direttore dei Musei Civici di Manciano, il prof. Massimo Cardosa, la dott.ssa Simona Pozzi, nipote dei Nebbiai, ripercorreranno la storia del borgo di Marsiliana e delle vicende di questa specifica vicenda.

Come è nello spirito della Rassegna, l’episodio verrà rievocato dagli attori del Teatro Studio di Grosseto con una breve pièce, scritta appositamente per questo evento, dal regista Mario Fraschetti, basata sugli appunti di Simona Pozzi e i dati storici del processo raccolti da Tamara Gigli: “piccoli quadri, narrazioni, retrospezioni, per dare voce ai personaggi del racconto e svelare i caratteri sociali e i contesti storici di un passato che in Maremma non è poi così lontano”.

INTERPRETI

Mirio Tozzini

Daniela Marretti

Enrica Pistolesi

Luca Pierini

Caterina Rossi

Lucio Fontani

DRAMMATURGIA E REGIA

Mario Fraschetti

GIUGNO – NOVEMBRE 2022

Giunta alla sua IV edizione, la Rassegna “Le Voci della Storia”
- promossa da Musei Civici di Saturnia e Manciano, Biblioteca “Antonio Morvidi”,
Circolo Arci e Comune di Manciano, in collaborazione con Teatro Studio di Grosseto -
anima i territori del Comune di Manciano attraverso cicli di conferenze,
visite archeologiche con performances teatrali, conferenze-spettacolo, in cui storia, archeologia, letteratura e teatro si intrecciano, interagiscono, per suggerire emozioni, suscitare ricordi e soprattutto ricostruire e fornire spaccati di storia generale e del territorio ad un pubblico via via sempre più attento e numeroso.

PROGRAMMA COMPLETO

********
Pagina 1 di 3212345...102030...Ultima »