archivio spettacoli in programma

Pagina 1 di 1012345...10...Ultima »

L’Inferno delle Caldanelle – Petriolo

31 LUGLIO 2021 ORE 17.30

“L’INFERNO DELLE CALDANELLE”

(Località Petriolo)

inferno caldanelle petriolo

L’ASSOCIAZIONE ARCHEOLOGICA ODYSSEUS, IN COLLABORAZIONE CON
COMITATO CELEBRATIVO LA MAREMMA PER DANTE E TEATRO STUDIO DI GROSSETO,

PRESENTA  AL PUBBLICO IL SITO TERMALE MEDIEVALE DE LE CALDANELLE IN LOCALITA’ TERME DI PETRIOLO
(CIVITELLA PAGANICO) IL CUI SCAVO E’ INIZIATO NEL 2018.

L’evento si svolgerà a partire dalle 17.30 dentro al bosco adiacente alle Terme del Petriolo. Il pubblico verrà condotto lungo un antico lastricato fino allo scavo che ha riportato alla luce le Terme Medievali delle Caldanelle. Gli Archeologi faranno da guide ed illustratori, affinché il pubblico possa fruire al meglio di questa esperienza e conoscere quello che è il primo scavo del genere in Italia.
Tra gli ospiti la Coordinatrice del Comitato Maremma per Dante, Renata Bruschi e, al termine della passeggiata e della visita guidata,
la performance, della durata di 30′, del Teatro Studio di Grosseto, proprio sul sito delle Caldanelle.

Le voci della storia – Manciano

LE VOCI DELLA STORIA

VENERDI 4 SETTEMBRE 2020 ORE 17.00

PIAZZA MAGENTA -  MANCIANO (GR)

1, 4, 14 AGOSTO, 4 SETTEMBRE 2020
MUSEI CIVICI, MUSEO DIFFUSO DI
MANCIANO E SATURNIA (GR)
“L’iniziativa Le Voci della Storia, – illustra il direttore dei Musei Civici di Manciano, Massimo Cardosa -, nasce nel 2019 dal felice incontro tra la Direzione dei Musei Civici di Manciano e i responsabili della Biblioteca A. Morvidi con gli attori di Teatro Studio Grosseto, alcun dei quali legati, anche da tradizione familiare, alla cittadina maremmana. L’intento era quello di arricchire la tradizionale comunicazione con il pubblico promossa dalle due istituzioni culturali (conferenze, visite guidate, interventi e spettacoli teatrali) con lo spirito, evocato dalla recitazione, di personaggi, storie e tradizioni del passato, in modo da restituire “l’anima” alla materialità di documenti, testi e reperti archeologici. L’originario programma per il 2020, già pronto a febbraio, si è dovuto purtroppo completamente rivedere, alla luce dell’emergenza Covid, ma il Comune di Manciano non ha voluto rinunciare a questo appuntamento che già alla prima edizione aveva ricevuto un ottimo apprezzamento dal pubblico”.
Un programma articolato che si interseca con Le notti dell’Archeologia e con il lavoro del Teatro Studio sul teatro antico e site specific.
Eventi di grande spessore artistico e culturale , ma anche eventi fruibili, che si propongono proprio di “animare” e ricondurre con facilità ed intensità lo spettatore nel fiume della Storia.
Tutti gli eventi sono gratuiti.
Consigliata la prenotazione:
tel 0564620532 
mancianopromozione@gmail.com

 

onda d’urto – 1968 niente come prima

 

Trascorri due mesi in biblioteca!

 

METTIAMO IN EVIDENZA GLI APPUNTAMENTI DI SETTEMBRE COL READING MUSICALE,
A CURA DEL TEATRO STUDIO,

“ONDA D’URTO”

cronache di un cambiamento irreversibile tra rivoluzione e restaurazione

 

intrepreti: Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Mirio Tozzini, Daniela Marretti
Chitarra: Paolo Mari
Regia: Mario Fraschetti

 

GIOVEDI 27 ottobre ALLE ORE 17.00 BIBLIOTECA ROCCASTRADA
VENERDI 28 ottobre ALLE ORE 17.00 BIBLIOTECA ORBETELLO

VENERDI 26 ottobre ORE 17.00 BIBLIOTECA CASTIGLIONE DELLA P.

SABATO 27 ottobre ORE 17.00 BIBLIOTECA MASSA MARITTIMA

SABATO 29 ottobre ORE 11.00 FORTEZZA D’ABBASSO FIRENZE

Presentazione
’68-’78: i momenti salienti della contestazione giovanile, della strategia del terrore,
degli anni di piombo.
Il ’68, qui assurto a valore di sostantivo, non più di data circoscritta, non più di anno a sè stante – per quanto sia stato ricco di eventi importantissimi e tutti nuovi  – costituisce argomento assai vasto e complesso.
L’intero Progetto, quello della Rete delle Biblioteche della Maremma, cercherà di affrontare quanti più aspetti possibili.
Compito del Reading del Teatro Studio, quello di affrontare e guardare ad uno dei lati più oscuri di quel momento storico.
Si è cercato quindi un filo ed un format, che restasse in bilico tra realtà e “allegoria”, scegliendo di restituire emozioni e fatti, sia con la canzone e le ballate, sia con le immagini, sia con brani di teatro scritti in quegli anni, sia con documenti e testimonianze.

 Il tentativo è stato quello di emozionare, di creare un’ Onda d’urto, affinchè chi quegli anni l’ha vissuti o studiati, potesse ritrovarvi tutto il fecondo e vibrante caos, prolifico e giovanile, irrompente e irruento e affinchè, chi, per età, non li avesse mai sentiti nominare, potesse coglierne lo slancio sincero, anche ingenuo, ma potente e nuovo, fatto di cultura, di controcultura, di anticonformismo, di creatività, di partecipazione, di immaginazione e di coraggio.

La Collina – Teatro Castagnoli

DOMENICA 13 MAGGIO 2018 ORE 18.00

TEATRO CASTAGNOLI SCANSANO

“LA COLLINA”

TEATRO STUDIO

TEATRO, POESIA, CANZONE

tratto da Antologia di Spoon River di E. Lee Masters e da Non al denaro non all’amore né al cielo di F. De Andrè

I personaggi non sono anime che parlano, non sono morti, non necessariamente. L’opera di Lee Master va ben oltre l’epitaffio. Il luogo non è un cimitero, perché Lee Master racconta la vita e non la morte, lo spazio ci appare reale, ma il tempo diventa relativo e tutto è chiuso e conchiuso, come nella vita, come in uno spazio tempo a noi ignoto: non si esce dalla morte, non si esce dalla vita, forse non si esce dal tempo e nemmeno dallo spazio.


Abbiamo raccolto un po’ di umanità e l’abbiamo immaginata dentro una locanda: grandi riflessioni e  piccole storie; filosofi e straccioni, credenti o atei, suonatori, donne sedotte, donne superbe, uomini minuti, uomini appassionati.

Le note sparse di una tromba e una chitarra, riscaldano gli animi, suggeriscono emozioni: alcune liriche diventano dialoghi, alcune canzoni – le canzoni di De Andrè -, e il pubblicò potrà forse riconoscersi in quei frammenti di vita, di riflessioni, di bilanci, sogni, sentimenti.

Interpreti:

Daniela Marretti, Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Mirio Tozzini

chitarra Paolo Mari

tromba e tastiera Giulio Mari

regia Mario Fraschetti.

GRATUITO FINO AI 18 ANNI

(ingresso per gli adulti 5,00 €)

Per informazioni e Prenotazioni: 3920686787 (Teatro Studio)  

Ballata per Pontelandolfo – festival resistente 2018

FESTIVAL RESISTENTE 2018

25 APRILE 2018 DALLE 17.30 ALLE 19.30

CASSERO SENESE GROSSETO

Ballata per Pontelandolfo

nell’ambito degli eventi musicali

musica  canzoni e testi tratti da

14 AGOSTO 1861” 

un lavoro teatrale che ripercorre uno

dei più efferati fatti del Risorgimento

 scritto e diretto da Mario Fraschetti,

musiche di Francesco Melani

interpreti:

 Agnese Giacomelli, Francesco Melani (voce)

Tommaso Imperio (chitarra)

RINGRAZIAMO IL FESTIVAL RESISTENTE PER AVER DATO ANCORA UNA VOLTA VOCE ALL’ANTIFASCISMO

evento gratuito

Frammenti di Stellle – festival resistente 2018

FESTIVAL RESISTENTE 2018

21 APRILE 2018 ORE 18.00

CASSERO SENESE GROSSETO

FRAMMENTI DI STELLE

omosessuali, rom, donne nel firmamento della Shoah

READING MUSICALE

 Una performance a tre voci, con musica dal vivo (chitarra elettrica): dati, informazioni, racconti.

Un format in bilico tra il documentarismo-giornalismo e la lettura scenica, costellato di poesie, brani di romanzi storici, suggestioni musicali, per raccogliere una memoria storica e il suo inqiuetante dialogare col presente.

interpreti: 

Enrica Pistolesi,  Luca Pierini, Daniela Marretti

chitarra: Massimo Pallini

 ricerche:Enrica Pistolesi

regia:  Daniela Marretti

 LA POESIA “ANDATE A TREBLINKA” E’ DI HALINA BIRENBAU, TRADUZIONE A CURA DEL LICEO LINGUISTICO “A. ROSMINI” DI GROSSETO, ED. EFFIGI

“Dare voce a questa pagina della storia, significa ridefinire il concetto di razza e comprendere che quella umana è una sola,  significa impiantare nell’oggi una nuova cultura, una nuova comprensione”.

evento gratuito

wanda bosco

 claudia musolesi

                          10 MARZO 2018 ORE 16.00                                 SCUOLA DI MUSICA GIANNETTI GROSSETO 
Un incontro per ricordare una donna:         

Wanda Bosco

Il ruolo intellettuale e politico di Wanda Bosco e il carteggio con Sibilla Aleramo
Intervengono
la storica Claudia Musolesi 
l’attrice Enrica Pistolesi
la chitarrista Jeanette Davitti
la soprano Silvia Striato
il pianista Ettore Candela
INGRESSO GRATUITO

gli eccidi di Pontelandolfo e Casalduni

Mario Fraschetti (Teatro Studio) e Il Teatraccio in:

Pontelandolfo con briganti

“14 agosto 1861”
gli eccidi di Pontelandolfo e Casalduni

Domenica 25 febbraio 2018 alle ore 18:30

presso lo Spazio 72 , in via Ugo Bassi a Grosseto.

Con in ordine di ingresso: Tommaso Imperio, Francesco Melani, Nunzia di Pietro,
Claudio Matta, Agnese Giacomelli
drammaturgia e regia: Mario Fraschetti
Un lavoro con intento divulgativo, per ricordare e non far dimenticare uno dei tanti efferati episodi, tenuti nascosti, che hanno macchiato la nostra storia di nazione.
Sono passati centocinquanta anni da eccidi spaventosi, vendette, bagni di sangue innocente, ma l‘eco di quegli eventi non si è cancellata.

150° anniversario eccidi di Pontelandolfo e Casalduni 14 agosto 1861
Quanti furono i morti da una e dall’altra parte? Come poterono dei giovani soldati trasformarsi in spietati assassini?
Una messa in scena calda ed avvolgente, in parte in dialetto napoletano impostata sulla tecnica del racconto/teatro sociale, con alcune “incursioni teatrali” (scene drammatizzate), canti e ballate.

lapide napolitano  eccidi di Pontelandolfo e Casalduni

 

Data la scarsa disponibilità di posti è indispensabile prenotare entro venerdì 23,
Informazioni e prenotazioni 324 8462363

Rinaldi Fraschetti eccidio pontelandolfo

Far finta di essere Gaber – Inauditorium

giorgio gaber teatro dello sbaglio postiglione tozzini pierini

 

 

FAR FINTA

DI ESSERE GABER

30 MARZO 2018, ORE 21.00

AUDITORIUM ORBETELLO

 

NELL’AMBITO DELLA RASSEGNA TEATRALE

“INAUDITORIUM”

 

 

Teatro dello Sbaglio in collaborazione con gli attori del Teatro Studio Luca Pierini e Mirio Tozzini

adattamento teatrale, regia e scrittura di Cosimo Postiglione su testi e musiche di Giorgio Gaber e Sandro Luporini

interpreti: Luca Pierini, Cosimo Postiglione e Mirio Tozzini

esecuzione e arrangiamenti musicali di Paolo Mari

E’ lo spettacolo di teatro canzone che rappresenta gli aspetti sociali e le crisi individuali nell’uomo contemporaneo attraverso il pensiero e le canzoni di Giorgio Gaber.

E’ con una analisi ironica, ma sempre razionale, che si parla di partecipazione politica, di rincorsa al materialismo e di confronto con gli altri.

Sorpresa! Lo spettatore riderà di se stesso e dei suoi punti deboli.

Questo spettacolo è una rappresentazione ritmata e divertente, e si colloca tra la performance teatrale e il concerto d’autore.

L’amore che non è – Manciano

” L’AMORE CHE NON E’ “

MERCOLEDI 29 NOVEMBRE ORE 21.00

MANCIANO – NUOVO CINEMA MODERNO

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

monologhi tratti da:

“Malamore”, di Concita de Gregorio

“Mille splendidi soli”, di Khaled Hosseini

interpreti:

Enrica Pistolesi

Paolo Mari (chitarra)

 

regia

Enrica Pistolesi

Pagina 1 di 1012345...10...Ultima »