laboratorio adulti

TEATRO STUDIO  LABORATORIO PERMANENTE (dal 1987)

La base del lavoro pone il performer-individuo al centro dell’esperienza teatrale. L’allievo-attore è un universo che si esplora prima ancora di istruirsi.  Il corpo, il respiro, la voce, i ritmi lenti di un movimento che assecondi i tempi dell’ascolto e dell’osservazione, sono il mezzo principale di un approccio che tende a “disimparare” le gabbie espressive, al fine di raggiungere uno stato mentale ampio e ricettivo agli impulsi della creatività.
L’ATTIVITA’ DEI LABORATORI E’ STATA SOSPESA A CAUSA DELLE RESTRIZIONI LEGATE ALLA PANDEMIA E

RIPRENDERA’ L’8 NOVEMBRE 2021

il lunedì e mercoledì dalle ore 19.00 alle 21.00

LA FORMAZIONE E L’ANIMAZIONE CULTURALE SI E’ SVOLTA A DISTANZA CON SPORADICI INCONTRI INDIVIDUALI. IL GRUPPO DEGLI ALLIEVI DELLA SESSIONE 2019 2021 SEGUE UN PROGRAMMA INTERNO DI FORMAZIONE SUL RADIODRAMMA E COLLABORA ALLA PROGRAMMAZIONE DI UNA CHAT-RADIO INTERNA.

Per il 2021-2022 sono previsti STAGE di “Ritorno al teatro”

laboratorio teatrale

laboratorio teatrale Mario FraschettiI corsi del laboratorio teatrale del Teatro Studio Arci, Centro di Ricerca e Formazione Teatrale di Grosseto diretto da Mario Fraschetti e Daniela Marretti,  accolgono giovani e adulti che intendano sperimentare e crescere personalmente o artisticamente nella dinamica del laboratorio espressivo teatrale, luogo di apprendimento tecnico, ma  anche di confronto con se stessi e con gli altri.

L’ omonima Compagnia Teatrale, nata in seno alla scuola e operante da oltre venti anni, ha al suo attivo numerosissime produzioni che vanno dal teatro classico antico, al teatro dell’assurdo, al teatro civile e per ragazzi, fino al teatro interattivo pensato per i bambini al di sotto dei sei anni, oltre ad un’intensa  e costante attività di laboratori propedeutici nelle scuole di ogni ordine e grado.

I corsi, che durante l’anno si arricchiscono di momenti di approfondimento, si basano sulle seguenti aree di pratica: il corpo, la voce, l’improvvisazione, l’azione performativa, la messa in scena.
Studio del corpo: attraverso l’utilizzo di tecniche come la danza naturale e il movimento libero – dimensione questa che attinge totalmente alla spontaneità e alla potenzialità di ognuno, nella propria diversità e nella propria personale capacità d espressione – lo yoga, l’aikido, si mira a contattare e riconoscere il corpo, per  “sciogliere” le barriere psicofisiche, al fine di liberare le potenzialità espressive e comunicative e accrescere il controllo del movimento e del gesto nella relazione con lo spazio e nell’interazione con gli altri.
Studio della voce: esplorazione e controllo dello strumento vocale attraverso tecniche di respirazione e vocalizzazione,  improvvisazione e applicazione, per espandere e potenziare e acquisire la capacità di gestione ritmica ed espressiva della voce; allenamento sui testi e sui generi attraverso differenti modalità di allenamento per educazione alla pronuncia e alla dizione.
Improvvisazione, intesa sia come attività ludico-propedeutica, sia come dinamica socializzante, sia come tecnica di allenamento e ricerca espressiva, sia come genere teatrale, è il contenitore principale e il fondamentale mezzo attraverso cui si sperimentano tutte le altre tecniche sopra descritte, così da fondere in un’unica esperienza, organica e dinamica, gli aspetti fondanti e le regole del linguaggio teatrale.
Azione performativa: è lo spazio sperimentale in cui tutte le tecniche confluiscono e si mescolano in modi e forme sempre diverse, ora lontane dalla costruzione tradizionale e organica di una forma teatrale, ora riunite nell’intensità di un testo scritto.
Messa in scena (saggio di lavoro): è il momento conclusivo del percorso annuale, che vede il gruppo degli allievi cimentarsi con la scena, il testo e/o la partitura fisica, il pubblico, sperimentando di anno in anno generi, testi e performance di vario tipo.
Il Teatro Studio è uno spazio che può essere inteso sia come percorso di formazione, sia come spazio per conoscere ed esplorare se stessi. Le aspettative dei partecipanti possono essere diverse, così come i livelli di esperienza.
Nei laboratori del T.S. lavorano insieme principianti, allievi avanzati e attori professionisti, per una precisa scelta di metodo:  una palestra per l’attore quindi, ma anche uno spazio per coltivare la propria espressività, la propria capacità di comunicare e creare.
La Direzione Artistica considera la frequenza a tutte le lezioni per un periodo di tre anni, un percorso completo di formazione, al termine del quale potrà essere rilasciato un attestato di frequenza.
Conducono le lezioni: Mario Fraschetti, direttore artistico e regista della Compagnia (ricerca espressiva, tecniche di regia), Daniela Marretti, attrice e trainer (tecniche di movimento, improvvisazione), Enrica Pistolesi, attrice e trainer (tecniche vocali, dizione e interpretazione).
Durante l’anno i laboratori si avvalgono della presenza di altri artisti e trainer per momenti di approfondimento tecnico.

 

LABORATORIO TEATRALE PER ADULTI

da novembre a giugno

Lunedì  e Mercoledì – dalle ore 19:00 alle ore 21:00

si alternano nella conduzione:
Mario Fraschetti, Daniela Marretti, Enrica Pistolesi

Con cadenza periodica si effettuano seminari di approfondimento

Gli interessati potranno effettuare alcune lezioni di prova gratuitamente

2021 Il cerchio delle Mura da alcuni canti della Divina Commedia di Dante Alighieri

2020 “Fuori di Sé – storie di (stra)ordinario isolamento” da testi elaborati dagli allievi durante il lockdown

2019 Caino da testi di José Saramago

2018 Gli Uccelli di Aristofane

2017 Fragili fogliedi Federico Garcia Lorca

2015 L’opera… da tre soldi“  e “Il prezzo del ferrodi Bertolt Brecht (le foto sono di Maria Luisa del Giglio)

2013 La verità sconfinatadall’antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters

2010 La ragazza forestieratesto di Mario Fraschetti

 

Foto di Maria Luisa del Giglio durante la parata di maschere dell’artista Verena de Néve, con gli allievi del Teatro Studio – febbraio 2015

 

Dimostrazione di lavoro dello stage di approfondimento “Il clown – La scoperta del naso” – Teatro Schabernack, con gli allievi del Teatro Studio – giugno 2015

Locandine dei saggi