curriculum mario fraschetti

Mario Fraschetti - progetto Grundtvig

Mario Fraschetti

Formazione e profilo professionale

Mario Fraschetti nasce a Roma dove compie studi linguistici (liceo linguistico e scuola interpreti e traduttori  – traduttore di inglese e francese, parla inoltre tedesco). Nel 1965 fonda a Roma un gruppo teatrale di avanguardia e dirige un piccolo teatro. Nel 1972 si trasferisce nella Maremma toscana, dove da vita a “il Campo”- centro per la ricerca espressiva, attualmente assorbito nel “Teatro Studio”, con lo scopo di elaborare progetti culturali (teatro, video, pedagogia, ricerca antropologica)  ed operare un decentramento culturale che favorisca e stimoli la produzione anche in bacini di utenza svantaggiati. Gli spettacoli teatrali realizzati da “Il Campo” sono stati presentati in piccoli centri come in importanti festivals (Hamburg, München, Wien, Toulouse, Pittsburg, San Francisco).

M.F. sviluppa una personale tecnica di training dell’attore, riconducibile alla linea del teatro di ricerca (Grotowsky, Barba, Brook) arricchito dall’elaborazione personale delle esperienze raccolte nei più disparati settori del teatro, nella pratica delle arti marziali, nello studio della danza presso l’istituto Kokar di Dempasar (Bali), nella permanenza in Giappone e Sud America, nel lavoro comune con attori dell’OdinTheater e Els Commediants e nella più recente collaborazione con l’attore e trainer Hal Yamanouchi. Sviluppa un metodo molto personale ed efficace che pone al centro la persona, l’individuo e tende a sciogliere e far emergere le potenzialità espressive di ognuno.

Esperto di tecniche di teatro-sociale Metodo Boal (Teatro dell’Oppresso)

Direttore artistico della centro di Ricerca e Formazione Teatro Studio di Grosseto

Regista e fondatore della Compagnia Teatrale Teatro Studio di Grosseto

Questo tipo di ricerca, volta alla riscoperta delle potenzialità espressive dell’individuo e la sperimentazione dei differenti modi e mezzi utilizzabili per questo fine, hanno condotto M.F., all’elaborazione di metodologie applicabili nel campo dell’educazione, del sociale e del disagio oltre che nell’ambito della comunicazione in genere.

Da oltre  venti anni tiene infatti laboratori di teatro presso centriculturali ed Università, tra le quali ricordiamo i rapporti con le facoltà di sociologia, pedagogia e lingue straniere dell’Università di Toulouse, Hannover e Il Cairo e l’Università Cattolica di Milano.

Sempre nell’ambito dell’utilizzo della pedagogia teatrale per fini didattici, ha fatto parte della commissione “Interculture” dell’Associazione per la Gioventù franco-tedesca nel progetto quadriennale “Noi, gli altri e gli altri”, organizzato dalla facoltà di pedagogia delle Università di Parigi, Berlino e Milano.

La sua collaborazione e il suo lavoro con le Scuole della Provincia di Grosseto, Asl locali, Centri di Formazione Teatrale, è ormai trentennale e lo vede impegnato in progetti che spaziano dall’uso del teatro come mezzoespressivo, al teatro come strumentodisocializzazione, crescita psicologica e apprendimento, sino al teatro visto come veicolo di consapevolezzapolitico-sociale

(Teatro dell’ Oppresso – metodo Boal).

Principali attività di applicazione del teatro in ambito sociale e formativo

Formazione del personale medico e paramedico in collaborazione con il comitato etico delle ASL di Grosseto e Siena

TeatroOutsider Attività decennale col centro di igiene mentale Asl 9

“Il territorio racconta” – “Dove nasce la Salute”  - Capannori (Lu)

dal 2009 collabora con l’associazione Asclepeion di  (www.asclepeion.net) che promuove iniziative legate alla salute tendenti a favorire una modalità di vita sociale e solidale attraverso cui riconoscere e scambiare strumenti per affrontare meglio le difficoltà della vita odierna e migliorare la relazione con se stessi e con l’Ambiente.

Principali attività di applicazione del teatro in ambito scolastico (ultimi cinque anni)

Corsidiformazione sulla drammatizzazione riservata ai docenti (Istituto Comprensivo di Orbetello, Istituto Rosmini di Grosseto)

InterventidiTeatroForum presso scuole medie e biblioteche della Provincia di Grosseto,  “Bullismo e disagio a scuola”

Interventidianimazioneletteraria “Rilettura Creativa”  per adulti e bambini, presso le biblioteche della Provincia

Laboratoriolinguistico-teatrale -  “traduzione e teatro” – presso l’Istituto Rosmini di Grosseto.

Progetto koinè – Grosseto (Asl 9)

A scuola coi poeti – progetti di animazione teatrale e letteraria sulle tradizioni popolari, l’ottava rima e il teatro di cantastorie (Scuole e lementari e medie inferiori, Grosseto)

Principali attività di regia in ambito internazionale

Regia finale di “Marat Sade” (Weiss) con il gruppo ” Tages Traum” di Hamburg

Regia finale di “Hanno denti i Pescecani” da (Brecht e Fo) con il gruppo ” Tages Traum” di Hamburg

Laboratorio teatrale su B.Brecht presso la facoltà di lingua tedesca dell’Università del Cairo (Egitto) ’97

Laboratorio sul teatro corporeo – teatro Hangar del Cairo ’97

Regia e nuovo adattamento dello spettacolo “Was Kostet das Eisen” di B. Brecht con il gruppo francese “Réplique” del 1998 (Toulouse – FR);

Seminario internazionale …..ofaj (’98-’99-2000)

Alchimie – laboratorio teatrale internazionale – Università di Hannover e Toulouse (1990-2000)

Teatro in Viaggio – Monaco – in collaborazione con l’associazione Feldenkrais auf Reisen ha ha ideato e condotto il progetto di “teatro e ambiente naturale e culturale” tenendo dei laboratori espressivi e sensoriali in luoghi particolari (Turchia 2006/7/8,  deserto della Tunisia 2009)

Principali regie all’interno del Teatro Studio di Grosseto

 

  • Arkaikos 1 e Akaikos 2 di Hai Yamanouchi e Serafino Murri,
  • I Persiani, Prometeo Incatenato, I sette contro Tebe, Agamennone, Le Nutrici e Atamante, Le Baccanti di Eschilo
  • Siddharta di H.Hesse
  • Gilgamèsh dalla traduzione di Mario Pincherle
  • Iliade tratto da Euripide e Omero
  • L’infanzia  di Dioniso di L. Reiner Bianchi
  • Medea Euripide-Wolf
  • Cassandra – rielaborazione del mito, Eschilo, C.Wolf
  • Elena adattamento dal testo di Ristos
  • Progetto “Miti Musei e muse” – performances teatrali di promozione e comunicazione museale (progetto della Soprintendenza ai beni Archeologici di Firenze)
  • Frammenti – teatro archeologia, tratto da “Baccanti”, “Sette contro Tebe”
  • Orpheus – libero adattamento da Cocteau e Monteverdi
  • Brecht, Ionesco, testi personali, e teatro per bambini (fiabe di animazione originali, Pinocchio, La pace etc.)


Mario Fraschetti dott.Didi Gipser dott. Wolfgang Praschack conduttori per circa 20 anni del progetto nternazionale” Al di là delle frontiere