Radiodramma – laboratorio teatrale

laboratorio teatrale adulti grosseto

IL GRUPPO DEGLI ALLIEVI DELLA SESSIONE 2019 2020

CONDUCE UN PROGRAMMA INTERNO DI FORMAZIONE SUL RADIODRAMMA

INFORMAZIONI SUI LABORATORI (1987-2021)

Il laboratorio per adulti accoglie persone di qualsiasi età che intendano sperimentare e crescere personalmente o artisticamente nella dinamica del laboratorio espressivo teatrale, luogo di apprendimento tecnico, ma anche di confronto con se stessi e con gli altri.

La base del lavoro pone il performer-individuo al centro dell’esperienza teatrale. L’allievo-attore è un universo che si esplora prima ancora di istruirsi.  Il corpo, il respiro, la voce, i ritmi lenti di un movimento che assecondi i tempi dell’ascolto e dell’osservazione, sono il mezzo principale di un approccio che tende innanzitutto a far “disimparare” certe gabbie espressive, al fine di raggiungere uno stato mentale ampio e ricettivo agli impulsi della creatività e la giusta armonia psico-fisica e relazionale”.

Attraverso l’interazione col gruppo, attraverso tecniche ludiche di improvvisazione e drammatizzazione, il vocabolario essenziale della comunicazione teatrale e l’espressività vocale e corporea si espandono e sedimentano, con naturalezza, diventando più nitide ed incisive.

I corsi, che durante l’anno si arricchiscono di momenti di approfondimento, si basano sulle seguenti aree di pratica: il corpo, la voce, l’improvvisazione fisica e verbale, l’interazione con lo spazio, la relazione con l’altro.
L’allenamento fisico attinge a tecniche dolci come la danza naturale, lo yoga e l’aikido. L’esperienza del corpo ci permette di apprendere nuove modalità di interazione con lo spazio, di controllare il gesto per espanderlo, di acquisire con naturalezza le regole del palco, così come dell’ azione ambientale ed infine interiorizzare i punti cardine della comunicazione teatrale.
Anche la voce verrà esplorata in modo spontaneo, poggiando su un lavoro energetico, emozionale, di riscoperta e riconoscimento, così da giungere senza fatica al giusto approccio alla lettura, alla dizione e all’interpretazione.
La nostra sede è in Via Ugo Bassi 72, presso Spazio72/Khorakhané a Grosseto. Per informazioni: cell 3920686787, e-mail: teatrostudio@gmail.comwww.teatrostudio.it

L’iscrizione comporta l’adesione all’ Arci, di cui il Teatro Studio fa parte, accogliendone e promuovendone le finalità culturali, artistiche e sociali e i valori civili di pace, integrazione sociale e culturale e partecipazione.

Città che legge

SONO IN CORSO ATTIVITA’ DI REALIZZAZIONE DI AUDIOLIBRI E LABORATORI DI FORMAZIONE A DISTANZA LEGATI AI PROGETTI VOLONTARISTICI DI FORMAZIONE DI PERSONALE ATTO A DIVULGARE LA LETTURA AD ALTA VOCE IN CONTESTI EDUCATIVI E SOCIALI DI VARIO GENERE.

IL TEATRO STUDIO HA SOTTOSCRITTO, ACCANTO ALLE PRINCIPALI ISTITUZIONI CULTURALI DELLA PROPRIA CITTA’, IL “PATTO PER LA LETTURA”

 

L’ATTIVITA’ DEI LABORATORI E’ SOSPESA A CAUSA DELLE RESTRIZIONI LEGATE ALLA PANDEMIA.

RIPRENDERANNO IN DATA DA DEFINIRE.

LA FORMAZIONI SI SVOLGE CON MODALITA’ A DISTANZA E SPORADICI INCONTRI INDIVIDUALI.

 

LA PACE – Vulci 2020

LA PACE

di Aristofane

14 SETTEMBRE 2020 ORE 17.00

PARCO ARCHEOLOGICO DI VULCI (VT)

ILIADE

17 SETTEMBRE ORE 17.00

tomba “Cuccumella”

PARCO ARCHEOLOGICO DI VULCI (VT)

Racconti Raccontati – Grosseto Biblioteca Chelliana

Racconti…raccontati

performance di teatro popolare

testi di Luciana Bellini

MERCOLEDI 2 SETTEMBRE 2020

ORE 21.30 – 22.30

Chiostro Biblioteca Chelliana

GROSSETO

CONSIGLIATA LA PRENOTAZIONE

(Escargot 3478040831)

Amori Tragici – Vulci

passioni, conflitti, amori nella tragedia e nel mito

SABATO 12 SETTEMBRE ORE 17.30

Parco Archeologico di Vulci (Vt)

adattamento teatrale, per voci azioni e canto

Un percorso tra gli amori e i conflitti più vibranti e celebri che il mito, l’epica, la tragedia e la poesia hanno portato fino a noi. Gli amori più difficili, le battaglie più dure, gli uomini e gli dei, le passioni, le guerre, le donne più coraggiose, per un viaggio che saprà condurci nelle stanze più recondite della nostra anima.

I testi sono attinti dal repertorio classico, tragico, epico, mitologico degli allestimenti del Teatro Studio, con incursioni nella poesia e nella contemporaneità, per tracciare un percorso che narri l’incontro tra uomini e dei, uomini e donne, popoli e battaglie, seguendo il filo rosso delle passioni.

(Eschilo, Euripide, Ovidio, Saffo, Wolf, Ristos)

ADATTAMENTO IN CONFORMITA’ CON LE   REGOLE DI DISTANZIAMENTO SOCIALE

Animazione della fiaba per bambini – campi estivi

CAMPI ESTIVI

Uscita di Sicurezza, Arci, Coeso, Uisp, Teatro Studio, Libreria Quantobasta, Racconti Incontri
All’interno della attività, coordinata da educatori, in continuità con l’attività scolastica che Uscita di Sicurezza organizza nella nostra città e nel nostro territorio, si terranno una serie di laboratori artistici e di lettura ad alta voce, laboratori di ceramica, fiaba di animazione, teatro per ragazzi, educazione ambientale e al territorio e molto altro.
All’interno di questa attività il Teatro Studio porterà la sua esperienza di animazione della fiaba e di drammatizzazione simultanea.
I laboratori si terranno all’aperto, in uno spazio di vaste dimensioni, ogni regola di prevenzione verrà osservata fin nei minimi particolari. Sarà possibile fruire di un servizio mensa, prendere parte alle attività dell’intera giornata o anche solo della mattinata.
Mettiamo in evidenza che Uscita di Sicurezza offrirà assistenza per accedere ai Bonus Baby Sitter alle famiglie che vorranno iscrivere i propri figli. Ogni informazione ulteriore dovrà essere presa telefonando al numero inserito nella locandina.

Le voci della storia – Manciano

LE VOCI DELLA STORIA

VENERDI 4 SETTEMBRE 2020 ORE 17.00

PIAZZA MAGENTA -  MANCIANO (GR)

1, 4, 14 AGOSTO, 4 SETTEMBRE
MUSEI CIVICI, MUSEO DIFFUSO DI
MANCIANO E SATURNIA (GR)
“L’iniziativa Le Voci della Storia, – illustra il direttore dei Musei Civici di Manciano, Massimo Cardosa -, nasce nel 2019 dal felice incontro tra la Direzione dei Musei Civici di Manciano e i responsabili della Biblioteca A. Morvidi con gli attori di Teatro Studio Grosseto, alcun dei quali legati, anche da tradizione familiare, alla cittadina maremmana. L’intento era quello di arricchire la tradizionale comunicazione con il pubblico promossa dalle due istituzioni culturali (conferenze, visite guidate, interventi e spettacoli teatrali) con lo spirito, evocato dalla recitazione, di personaggi, storie e tradizioni del passato, in modo da restituire “l’anima” alla materialità di documenti, testi e reperti archeologici. L’originario programma per il 2020, già pronto a febbraio, si è dovuto purtroppo completamente rivedere, alla luce dell’emergenza Covid, ma il Comune di Manciano non ha voluto rinunciare a questo appuntamento che già alla prima edizione aveva ricevuto un ottimo apprezzamento dal pubblico”.
Un programma articolato che si interseca con Le notti dell’Archeologia e con il lavoro del Teatro Studio sul teatro antico e site specific.
Eventi di grande spessore artistico e culturale , ma anche eventi fruibili, che si propongono proprio di “animare” e ricondurre con facilità ed intensità lo spettatore nel fiume della Storia.
Tutti gli eventi sono gratuiti.
Consigliata la prenotazione:
tel 0564620532 
mancianopromozione@gmail.com

 

ORPHEUS – 2020

liberamente ispirato alle opere di

Ovidio, Poliziano, Monteverdi, Gluck e Cocteau

adattamento teatrale, per voci azioni e canto

VENERDI 14 AGOSTO – ORE 18.00

Porta Fiorentina, Museo Diffuso, Saturnia (Gr)

 

SABATO 22 AGOSTO – ORE 18.00

Parco Archeologico di Vulci (Vt)

“Fra i templi di Apollo e di Dioniso, il tuo cuore è diviso fra due strade: vita e morte, gioia e dolore, estasi e spasimo, benevolenza e crudeltà, toro e agnello, maschio e femmina, desiderio e distacco.

Il sole proietta su di te l’ombra di Dioniso: Orfeo, tu che sei tornato da sponde dimenticate, dai confini di una fuga in avanti, abbandona questa disperazione.”

Il lavoro, in bilico tra lettura corale, monologhi e scene rappresentate, prende spunto da più testi e più visioni del mito, recuperando essenzialmente due concetti: il mito è stato e resta l’unico linguaggio possibile per esprimere i più intimi moti dell’animo umano; tutto ciò che accade non può essere cambiato, ma solo accolto e trasformato, pena la totale lacerazione di sé.

Interpreti 

Luca Pierini, Mirio Tozzini, Enrica Pistolesi, Daniela Marretti

Canto e clarinetto

Francesco Melani

Elaborazione del testo e regia

Mario Fraschetti

 ADATTAMENTO IN CONFORMITA’ CON LE   REGOLE DI DISTANZIAMENTO SOCIALE

Una notte lunga 2000 anni – Saturnia

SABATO 1 AGOSTO ORE 21.30

SATURNIA – centro storico

L’Accademia del Libro di Montemerano invita il Teatro Studio

L’Accademia del Libro di Montemerano, invita il Teatro Studio

8 AGOSTO 2020 ORE 21.00

Montemerano (GR)

PIAZZA DEL CASTELLO
“Da campo de’ Fiori a Montemerano, cinquanta anni di teatro”. L‘ esperienza del Collettivo Il Campo a Montemerano e in Maremma e la nascita del Teatro Studio di Grosseto.
Conversazione col regista e gli attori, moderatore Roberto Milanesi
  “Anni di buona pratica di animazione culturale, condotti nel territorio di Montemerano e Manciano da Mario Fraschetti, Lisa Young, Francesco Raco e condivisi con altri artisti e intellettuali del luogo e infine un approdo: la fondazione del Teatro Studio di Grosseto, Circolo Arci, col suo Laboratorio Teatrale  di ricerca e formazione e la nascita dell’omonima Compagnia.
Molte generazioni di persone sono passate nell’Atelier grossetano di Mario Fraschetti, per cogliere qualcosa di sé attraverso l’esperienza teatrale o per indirizzare la propria vita verso professioni artistiche: così è nato il Teatro Studio e così è nata la longeva, eclettica Compagnia Teatrale.
La Produzione Teatrale, vasta ed articolata, così come la continuità del Laboratorio Teatrale,  da anni gestita da un gruppo di attori che hanno raccolto e condiviso la poetica de Il Campo, continua ad ispirarsi ad una forma di comunicazione che sappia raggiungere ogni tipologia di pubblico, sappia decentrare la cultura, sappia valorizzare le potenzialità e le differenti espressioni della cultura locale e sappia suggerire una fruizione quanto più possibile attiva del teatro”.
(Daniela Marretti)

Pagina 1 di 2512345...1020...Ultima »