Home

 

 

 

 

 

 

 

LA MASCHERA E L’ANIMA

(FRA ANTROPOLOGIA E TEATRO)

A cura di Mario Fraschetti

Stage pratico teorico sull’uso della maschera. Il trucco del volto e la maschera del corpo, la maschera neutra, le maschere personali, le maschere con un carattere. La maschera come estensione dei sentimenti. La maschera per conoscere meglio sé stessi.

Il numero dei partecipanti è limitato per ragioni precauzionali legate alle norme anti Covid, quindi sono necessari la prenotazione e il pagamento anticipato.

L’ambiente in cui si lavorerà è sanificato e verranno rispettate tutte le indicazioni sanitarie.

Portare abbigliamento comodo che verrà utilizzato solo per la lezione

Luogo: Agriturismo Perucci di sopra, Montorgiali, Scansano, Gr.

Per iscrizioni ed informazioni: 3920686787 – teatrostudio@gmail.com

L’iscrizione comporta l’adesione all’ Arci.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 












 

LABORATORI

laboratorio teatrale adulti grosseto

I NOSTRI CORSI RIAPRIRANNO LUNEDI 2 NOVEMBRE 

I CORSI SI TERRANNO NEL RISPETTO DELLE REGOLE IMPOSTE PER IL CONTENIMENTO DEL CONTAGIO E L’AFFLUENZA DEGLI ISCRITTI SARA’ CONTINGENTATA.

AD OGNI LEZIONE POTRANNO PARTECIPARE SOLO DIECI PERSONE.

LE LEZIONI PREVISTE, PER I MOTIVI SUDDETTI, SARANNO UNA A SETTIMANA PER OGNI GRUPPO DI PARTECIPANTI, LUNEDI E MERCOLEDI DALLE 19.00 ALLE 21.00, PIU DUE LEZIONI MENSILI DI TRE ORE, FACOLTATIVE, CHE SI TERRANNO AL SABATO POMERIGGIO.

LABORATORIO PER ADULTI

Il laboratorio per adulti accoglie persone di qualsiasi età che intendano sperimentare e crescere personalmente o artisticamente nella dinamica del laboratorio espressivo teatrale, luogo di apprendimento tecnico, ma anche di confronto con se stessi e con gli altri.

La base del lavoro pone il performer-individuo al centro dell’esperienza teatrale. L’allievo-attore è un universo che si esplora prima ancora di istruirsi.  Il corpo, il respiro, la voce, i ritmi lenti di un movimento che assecondi i tempi dell’ascolto e dell’osservazione, sono il mezzo principale di un lavoro che tende innanzitutto a far “disimparare” certe gabbie espressive, al fine di raggiungere uno stato mentale ampio e ricettivo agli impulsi di una creatività più autentica ed essenziale e al fine di creare la giusta armonia psico-fisica e relazionale.

Attraverso l’interazione col gruppo, attraverso tecniche ludiche di improvvisazione, attraverso la sperimentazione delle tecniche base del gioco drammatico, il vocabolario essenziale della comunicazione teatrale si sedimenta e l’espressività vocale e corporea si espandono, con naturalezza, diventando più nitide ed incisive.

I corsi, che durante l’anno si arricchiscono di momenti di approfondimento, si basano sulle seguenti aree di pratica: il corpo, la voce, l’improvvisazione, l’azione performativa, la messa in scena. Training corporeo: danza naturale, tecniche di yoga e aikido; , spazialità, regole del palco, azione ambientale.
Training vocale: esplorazione vocale, sperimentazione attraverso l’uso di tecniche vibrazionali.
Tecniche di lettura, tecniche performative, dizione, interpretazione.

L’iscrizione comporta l’adesione all’ Arci, di cui il Teatro Studio fa parte, accogliendone e promuovendone le finalità culturali, artistiche e sociali e i valori civili di pace, integrazione sociale e culturale e partecipazione.
















































































































































































































































 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


   

NOTTE VISIBILE DELLA CULTURA 2020

FUORI DI SE’

SABATO 19 SETTEMBRE,

 MURA MEDICEE GROSSETO - 

DALLE ORE 19.00 ALLE ORE 23.00 

“Fuori di sé”, storie di (stra)ordinario isolamento - auto rappresentazioni ai tempi del Covid.

Ispirato al tema e al titolo della Edizione 2020 de

La Città Visibile.

La performance, coordinata da Daniela Marretti, nasce dal progetto di scrittura in chat, coordinato dal Direttore artistico del Teatro Studio Mario Fraschetti durante il periodo di chiusura forzata.

Gli scritti e le interpretazioni sono a cura degli allievi del laboratorio adulti.

PROGETTI SOSPESI

LA PACE

DATA E ORARIO DA DEFINIRE

PARCO ARCHEOLOGICO DI VULCI (VT)

ILIADE

DATA E ORARIO DA DEFINIRE

  PARCO ARCHEOLOGICO DI VULCI (VT)