Pagina 14 di 18« Prima...1213141516...Ultima »

alice nel paese delle domandine

spettacolo teatrale 8 marzo

 

Venerdì 8 marzo – ore 16.00 Camera di Commercio di Grosseto

Piazza del Museo Archeologico, Grosseto

Alice nel paese delle domandine

tratto dal libro “Alice nel paese delle domandine” racconti delle detenute di Sollicciano,

curato da Monica Sarsini

LETTURA SCENICA DRAMMATIZZATA

Teatro Studio

interpreti

Daniela Marretti

Enrica Pistolesi

Esther Cerri

tecnica audio e luci

Luca Pierini

adattamento e regia

Daniela Marretti

 

L’incontro è organizzato da

“La Libreria delle Ragazze”
sarà presente la curatrice del libro

 

La perfomance nasce dalla volontà di dare un corpo e una voce vibrante alle parole scritte dalle donne detenute nel carcere di Sollicciano. Le pagine sono pagine di intensa umanità, umanità in ognuna delle sue sfaccettature, dalla più sublime alla più cruda, e sono belle pagine, frutto di un lavoro di scrittura creativa , quello curato da Monica Sarsini; e soprattutto sono il frutto di un percorso che ha restituito vigore, vitalità, calore, ad anime sospese, congelate nella bruttura di un’istituzione, quella carceraria, che, ci chiedamo, forse non ha propio più senso di essere,  così come è.

C’è un mondo di donne, di bambini, di uomini in filigrana in questo libro e leggerlo, interpretarlo, frugarlo, con la voglia di farlo rinascere, ancora, attraverso la dimensione teatrale, è stato come viaggiare, come una visita guidata in uno di quei luoghi dove il mondo non entra volentieri.

La regia di Daniela Marretti, prova a far uscire dal carcere quel ” vivere dentro che arriva carico di ciò che è stato fuori”, che è pienodi colore, di colori e di tante, troppe sfumature di grigio…quelle del cuore e quelle dei muri… (Daniela Marretti)

 

Racconti Raccontati – 7 marzo

luciana bellini

Giovedì 7 Marzo – ore 15.30 salone 1° Maggio C.d.L. Via R. Dominicana 80, Grosseto

IL COORDINAMENTO DONNE SPI-CGIL GROSSETO

Presenta il progetto

Voglio vivere

a cura della Coordinatrice: Simonetta Monaci

Partecipano:

Seg. Generale C.d.L. Grosseto Claudio Renzetti

Seg.ria Prov.le C.d.L. Grosseto Paola Pancellini

Coord. ce Reg.le SPI-CGIL  Alessandra Salvato

Cons.ra Prov.le Pari Opportunità Fulvia Perillo

Seg.ria Prov.le SPI-CGIL Carla Burgassi

La Compagnia TEATRO STUDIO presenta lo spettacolo:

Racconti Raccontati

liberamente tratto dai testi di Luciana Bellini

Riflessione semiseria sulla condizione della donna nella società contadina

I personaggi, le cui storie sono attinte dagli scritti di Luciana Bellini ci parlano – col cuore e la freschezza di chi ha la verità in punta di lingua – di un quotidiano denso di passato e ben saldo nel presente.

Storie, racconti, ricordi di una vita che “era”, ma i cui echi rimangono ad arricchire la vita di ancora si lega alla terra e ad un modo di essere donna e uomo che è saldo.

Madre di famiglia, scrittrice e contadina, Luciana Bellina,coi suoi racconti, “apre cassetti”, spazi di memoria, ma “senza che mai si diffondano polvere e ragnatele”, senza che mai il passato prevarichi sul presente, senza che il ricordo cancelli la coscienza o l’urgenza dell’oggi.

Uno spettacolo in vernacolo, in cui monologhi, racconti, dialoghi, si susseguono e si saldano a canti popolari e musica dal vivo, in una costruzione che apre al pubblico la quarta parete, crea complicità, “in un gioco di finzione, dove la finzione sta nel non fingere”

Interpreti: Enrica Pistolesi, Daniela Marretti, Luca Pierini, Esther Cerri

Regia: Mario Fraschetti

Musiche: Francesco Melani

 

SEGUE BUFFET

rassegna teatrale 2012-2013

rassegna teatrale

RASSEGNA TEATRALE 2012-2013

TEATRO STUDIO/ SPAZIO 72
Via Ugo Bassi, 72 – Grosseto
in collaborazione con Rete Teatri Indipendenti
La nuova rassegna inizierà dalla cultura popolare contadina, testimonianza di un modo di essere e stare al mondo con radici profonde e grandi occhi aperti sul presente, raccolta dall’autrice Luciana Bellini a cura del Teatro Studio, attraverserà la ricerca pura delle parole di San Francesco e Majakovskij a cura di Teatri del Vento di La Spezia,  passando per un viaggio nella poesia ebraica con musica dal vivo,  fino al teatro cabaret della Compagnia Pop opera di Cortona che affronta il tema dello svuotamento dei significati di gesti e parole nell’abuso mediatico, per giungere al grande finale, che vedrà la bravissima attrice Lidia Vitale, interpretare un’altra grande donna, Anna Magnani, in un bellissimo monologo in forma di dialogo dedicato alla “donna Anna”, dal titolo “Solo Anna”.
Dopo ogni rappresentazione è possibile continuare la serata con una cena con gli attori a cura dell’Associazione Arts&Crafts presso il circolo ARCI Khorakhané.

Info e prenotazioni: Teatro Studio 392.0686787 teatrostudio@gmail.com (ingresso 8,00€).

 

 

domenica 18 novembre – ore 18.00

“Racconti Raccontati…”

testi di Luciana Bellini

Teatro Studio con la partecipazione di Argia

con Daniela Marretti, Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Francesco Melani

regia Mario Fraschetti

 -

domenica 16 dicembre – ore 18.00

“Dinosauri”

ispirato a Francesco d’Assisi e Vladimir Majakovskij

Teatri del Vento

con Giovanni Delfino regia Roger Rolin

-

domenica 20 gennaio – ore 18.00

”Dicono ci sia Amore nel Mondo…”

viaggio nella poesia ebraica in partiture originali

Ensarte artisti e tecnici

con Marcello Faneschi pianoforte, Mirco Mariottini clarinetto,

Martina Guideri voce recitante

-

domenica  24 febbraio – ore 18.00

“Atto d’amore”

teatro, cabaret e angosce contemporanee

Compagnia Pop Opera

di e con Roberto de Sarno

 -

domenica 17 marzo – ore 18.00

“Solo Anna”

monologo in forma di dialogo sulla vita di Anna Magnani

con Lidia Vitale regia Eva Minemar

Atto d’amore – rassegna teatrale Teatro Studio

compagnia pop opera roberto di sarno

SPAZIO 72 (Via Ugo Bassi, 72 – Grosseto)

domenica  24 febbraio – ore 18.00

“Atto d’amore”

teatro, cabaret e angosce contemporanee

Compagnia Pop Opera

di e con Roberto de Sarno

Lo spettacolo unisce la leggerezza del cabaret alla sostanza del teatro, con qualche intrusione nel mondo del teatro-danza. Nell’intreccio di questi registri un attore in scena racconta, attraverso il vissuto di angoscia di un’amica, la solitudine della società e l’attentato alle relazioni umane compiuto dall’invadenza e dal linguaggio televisivi.
Nel testo si abusa volontariamente delle parole  “amore”,  “sogno”, “felicità“, che cadute senza speranza nel frullatore dei mezzi di comunicazione, ne escono distrutte, impedendoci di parlare del mondo così com’è, di parlare tra noi nelle case, per essere sempre più  “parlati” da altri.
Avviene così che compiendo l’operazione del tutto naturale di “credere” alle parole altrui, di coloro che detengono il potere televisivo, ne risulta una rappresentazione assurda, comica e raccapricciante, che però oggi ci appartiene intimamente.

Dopo la rappresentazione è possibile continuare la serata con una cena con gli attori a cura dell’Associazione Arts&Crafts presso il circolo ARCI Khorakhané.

Info e prenotazioni: Teatro Studio 392.0686787 teatrostudio@gmail.com (ingresso 8,00€).

“LA PACE” di Aristofane

spettacolo teatrale commedia aristofane


LA PACE

liberamente ispirato alla commedia di Aristofane

giovedì 21 febbraio 2013 ore 21.00

ALBINIA – Circolo A.I.C.S. (bocciofilo) Via Aldi, 5

Trigeo è un contadino benestante, ma la Guerra nel Peloponneso, distrugge la sua vita e quella di migliaia di altre persone, per questo, stanco e disperato, decide di recarsi di persona al cospetto di Zeus, per farsi ridare la Pace… Lo farà, nutrendo uno scarabeo stercorario – lasciamo  a voi immaginare con quale cibo – che raggiunte le giuste dimensioni, lo porterà fin sull’Olimpo…

La modernità del linguaggio tipico della Commedia Antica e di Aristofane – in particolare l’assenza della “quarta parete”, la parola esplicita e diretta, l’aderenza alla realtà del contenuto, se pur traslato in visione “favolistica” – sono motivi sufficienti per continuare a rappresentare, e inventarsi modi di rappresentare, queste vicende e questi testi oggi, tanto più se si tratta di un argomento come quello della Pace e della Guerra, tanto più se i meccanismi denunciati da Aristofane sono ancora gli stessi che regolano il nostro presente.

Il Teatro Studio, Compagnia eclettica nei generi, ma sempre attenta ai contenuti, ha attinto al testo originale rielaborando solo quel tanto necessario a riportare il testo su un piano atemporale ed universale – Aristofane parla al suo tempo, alla sua città, ai suoi concittadini – e realizzando una messa in scena ritmata, colorata, a tratti grottesca e indubbiamente fruibile da un pubblico molto variegato, sia per età che per formazione.

Interpreti:

Daniela Marretti, Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Mirio Tozzini

Regia:

Mario Fraschetti

“Io questa storia, gliela racconto…” – reading musicale

teatro studio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

12 febbraio 2013 – ore 17.00

Portale degli Etruschi – Massa Marittima (GR)

“IO QUESTA STORIA, GLIELA RACCONTO…”

reading musicale

da “La vita Agra”
di Luciano Bianciardi

“I minatori della Maremma”
di Bianciardi – Cassola

“La nascita dei minatori della Maremma”
a cura di Velio Abati

poesie di Morbello Vergari

Lo spettacolo è promosso dal Comune di Massa Marittima e l’Università dell’Età Libera

Un lavoro dedicato all’impegno di Luciano Bianciardi nei confronti del mondo del lavoro: le miniere, le condizioni di lavoro dei minatori, i paradossi del potere.

Attraverso gli scritti raccolti in “I Minatori della Maremma” di Bianciardi-Cassola e ne “La nascita dei Minatori della Maremma” a cura di Velio Abati, si ripercorre il lavoro di minuziosa indagine e denuncia dell’autore e degli autori, che nella descrizione della tragedia di Ribolla de “La vita agra”, trova il suo più poetico e tragico epilogo.

La forma artistica prescelta è quella della lettura scenica con musica dal vivo, in cui le voci degli attori si intrecciano con la musica e le testimonianze della gente, rincorrono pagine di giornalismo e letteratura, per un risultato che apre lo sguardo su un autore straordinario e al tempo stesso su un problema ancora vivo e non risolto come quello del lavoro, della sicurezza, delle morti bianche, del potere economico che tutto travolge in un assurdo delirio di autoconservazione.

Nella lettura, a tratti drammatizzata per resistituire colore agli eventi, trova spazio anche un’altra voce, una tra le tante, quella di Morbello Vergari, che ha saputo rendere in pochi versi, l’amore-odio che lega l’uomo al suo lavoro.

voci recitanti: Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Daniela Marretti

chitarra elettrica: Massimo Pallini

musica: Massimo Pallini

regia: Daniela Marretti

 

 

Dicono che ci sia Amore nel Mondo…

poesia ebraica

domenica 20 gennaio – ore 18.00

”Dicono ci sia Amore nel Mondo…”

viaggio nella poesia ebraica in partiture originali

Ensarte artisti e tecnici
con
Marcello Faneschi pianoforte
Mirco Mariottini clarinetto
Martina Guideri voce recitante

Un viaggio tra le isole poetiche della cultura ebraica: poesia ebraica di epoche diverse, dal medioevo spagnolo alla Tel Aviv dei nostri giorni. L’ebraico, lingua mai morta, sempre viva nell’arte poetica, e che ha visto una piena rinascita all’inizio del XX secolo, è il filo che unisce tra loro queste ‘isole’. Si attraversano luoghi diversi di produzione letteraria (Andalusia, Russia, Israele) i cui riferimenti linguistici, culturali ed estetici variano tra loro, e ci accompagna la dialettica, sempre attuale nella cultura ebraica, tra diaspora e terra d’Israele, senso di appartenenza e straniamento, uso dell’ebraico e rapporto con le lingue madri, siano esse yiddish, russo o arabo. La musica originale, nasce da un progetto di ricerca personale che da tempo vede il Maestro Marcello Faneschi impegnato nella composizione di musica per immagini e parole, con il tentativo di creare un tessuto comune che veda agire sullo stesso piano voce recitante e partitura musicale, al fine di arricchire dal punto di vista emozionale i diversi linguaggi artistici facendoli dialogare tra loro. Il prof. Alon Altaras ha curato la scelta dei testi.

La compagnia Ensarte nasce nel 2005 dalla volontà dei suoi fondatori di creare esperienze artistiche produttive nel campo dei linguaggi dello spettacolo dal vivo, dal carattere indipendente e professionale.

Dopo la rappresentazione è possibile continuare la serata con una CENA AD ARTE con gli attori a cura dell’Associazione Arts&Crafts (cell.333.9054837) presso il circolo ARCI Khorakhané.

http://ensarte.org/

 

PINOCCHIO

pinocchio collodi spettacolo di animazione per bambini

“PINOCCHIO”

dalla fiaba di Carlo Collodi
spettacolo di animazione per bambini
6 gennaio 2013 – ore 15.15
Terme Leopoldine – Proloco Roselle

“Raccontiamo oggi la storia di un bambino che nacque dal legno come burattino. Mastro Geppetto l’aveva forgiato e Pinocchio, battezzato.  A Pinocchio piaceva anda’ pel mondo senza chiedersi però se fosse quadro o tondo; c‘era un Grillo che gli dava consigli proprio come fa il babbo co’ su‘ figli, ma Pinocchio non sempre l’ascoltava e ‘n mezzo a cento ‘mbrogli si trovava…”

Questo viaggio nella storia di Pinocchio offre la possibilità di conoscere, attraverso il teatro d’attore ed il teatro di animazione, i punti salienti dell’opera permettendo ai bambini di partecipare attivamente e di seguire, al contempo, una densa narrazione. Lo spazio scenico diventa la platea, la platea spazio scenico con regole che si infrangono e si ricompongono in un contatto reale e giocoso con gli attori e con l’evento teatrale.

Interpreti
Daniela Marretti
Luca Pierini
Enrica Pistolesi
Mirio Tozzini
e con
i bambini
regia
Mario Fraschetti

ingresso gratuito

teatro animazione per bambini carlo collodi

Buon Natale…

spettacolo di animazione per bambinispettacolo di animazione per bambini
23 dicembre 2012 – ore 17.00
SPAZIO 72 – Via Ugo Bassi, 72

“C’era una volta Buon Natale un rappresentante dei boschi, un essere magico compagno di elfi e di gnomi, attraverso di lui gli alberi comunicavano con gli uomini. Buon Natale elargiva il regalo della natura generosa e incontaminata che rendeva l’uomo felice. Tutto procedeva in armonia quando un giorno, tra luci e musiche assordanti, si presentò ai bambini uno strano tipo. Approfittando dell’atmosfera di amore e di amicizia cominciò a fare strane promesse… e iniziò a vendere i regali.”

Lo spazio scenico diventa la platea, la platea spazio scenico con regole che si infrangono e si ricompongono in un contatto reale e giocoso con gli attori e con l’evento teatrale.

Tema centrale dello spettacolo, la riscoperta del senso originario della festa legata al passaggio delle stagioni ed alla rinascita della natura.

Interpreti
Daniela Marretti
Luca Pierini
Enrica Pistolesi
Mirio Tozzini
e con
i bambini
regia
Mario Fraschetti

MAI SOTTOMESSA – performance teatrale

Ayan Hirsi Alisabato 22 dicembre
“MAI SOTTOMESSA”
Performance teatrale liberamente ispirata
al cortometraggio-denuncia di Theo Van Ghog e Ayaan Hirsi Hali
sulla condizione della donna nell’Islam
Circolo Arcobaleno Preselle
prima replica ore 18.30 seconda replica ore 19.00 terza replica ore 19.30
ingresso otto euro

regia Daniela Marretti
- possibile prenotare una cena nei medesimi locali -
Informazioni – Prenotazioni Circolo Arcobaleno Preselle 333.6311393 arcobalenoml@email.it – sito internet http://www.arcobalenoml.it/

Pagina 14 di 18« Prima...1213141516...Ultima »