Museion 2022 – Io questa storia ve la racconto…

terzo appuntamento della Rassegna del Progetto Museion
(Sistema Museale del Lago di Bolsena, 9 aprile-24 giugno 2022)

“Io questa storia ve la racconto…”

La tragedia di Ribolla
da La vita Agra di Luciano Bianciardi,
La nascita dei Minatori della Maremma di Velio Abati
con un inserto di Morbello Vergari

7 MAGGIO ORE 17.00

CHIESA DI SANT’EGIDIO

Io questa storia ve la racconto... Bianciardi velio Abati miniere

Cellere (Vt)Un lavoro dedicato all’impegno di Luciano Bianciardi nei confronti del mondo del lavoro:
le miniere, le condizioni di lavoro dei minatori, i paradossi del potere.
Attraverso gli scritti raccolti in “I Minatori della Maremma” di Bianciardi-Cassola e
La nascita dei Minatori della Maremma” a cura di Velio Abati,
si ripercorre il lavoro di minuziosa indagine e denuncia dell’autore e degli autori,
che nella descrizione della tragedia di Ribolla de “La vita agra“, trova il suo più poetico e tragico racconto.
La forma artistica prescelta è quella della lettura scenica con musica dal vivo,
in cui le voci degli attori si intrecciano con la musica e le testimonianze della gente, rincorrono
pagine di giornalismo e letteratura, per un risultato che apre lo sguardo su un autore straordinario
e al tempo stesso su un problema ancora vivo e non risolto come quello del lavoro, della sicurezza, delle morti bianche,
del potere economico che tutto travolge in un assurdo delirio di autoconservazione.
Nella lettura, a tratti drammatizzata per restituire colore agli eventi, trova spazio anche un’altra voce,
una tra le tante, quella di Morbello Vergari, che ha saputo rendere in pochi versi, l’amore-odio che lega l’uomo al suo lavoro.

Interpreti

Luca Pierini
Enrica Pistolesi
Daniela Marretti

Chitarra
Massimo Pallini (chitarra elettrica)

Regia
Daniela Marretti

*****

RICORDIAMO L’INTERA PROGRAMMAZIONE

9 APRILE – 24 GIUGNO 2022

Undici appuntamenti, di cui nove affidati alla Compagnia
diretta da Mario Fraschetti e Daniela Marretti,
per la sua lunghissima esperienza in diversi ambiti del Teatro.
Teatro Studio è stato intercettato sia per la sua specializzazione sul teatro antico e site-specific
e per la sua lunga storia di allestimento di performances teatrali
finalizzate alla promozione museale – che lo hanno legato ad importanti eventi svolti presso
i Musei Archeologici di Firenze, Piombino, Vetulonia, Grosseto, i Musei Civici di Saturnia e Manciano etc. -,
sia per la ricchezza e la varietà del suo repertorio.
In questa Rassegna infatti, l’orizzonte si apre anche ad altri tipi di performances,
a seconda degli interessi e degli obiettivi dei singoli direttori dei Musei del Sistema di Bolsena,
che in alcuni casi hanno hanno scelto di operare in maniera più allargata,
per portare eventi culturali alle comunità locali che uscissero dagli ambiti tematici
e a volte anche dagli edifici stessi dei Musei.

E’ il caso del prossimo evento, voluto dal Museo del Brigantaggio di Cellere (Vt), di taglio antropologico, diretto da Marco D’Aureli,
che ha scelto un lavoro tratto da La vita Agra, di Luciano Bianciardi, La nascita dei Minatori della Maremma, di Velio Abati
e uno scritto del poeta contadino Morbello Vergari,
dedicandolo proprio alla tematica del lavoro.

Nell’ambito del Progetto “SIMULABO 6.0” ideato dal Sistema museale del lago di Bolsena e realizzato con il sostegno della Regione Lazio,
per Biblioteche, Musei e Archivi – Piano annuale 2021, L.R. 24/2019, di cui Museion rappresenta una parte consistente,
egregiamente organizzato dalla Cooperativa L’Ape Regina Soc. Coop. ARL,

Citiamo gli attori, le attrici e i musicisti coinvolti nelle differenti messe in scena:
Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Mirio Tozzini, Caterina Rossi, Daniela Marretti, Irene Paoletti, Cosimo Postiglione, Francesco Melani, Paolo Mari, Massimo Pallini.

Per informazioni e prenotazioni: L’Ape Regina Soc. Coop. ARL
Telefono (anche WhatsApp): 388 8568841
Mail: eventi@laperegina.it

La partecipazione alle iniziative è gratuita

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

I commenti sono chiusi.