admin

Pagina 17 di 20« Prima...10...1516171819...Ultima »

Teatro Outsider “La vita è un sogno”

teatro outsider

La compagnia dei Gattopicchi vi invita allo spettacolo

“La vita è un sogno”

Teatro dei Concordi, Roccastrada sabato 10 novembre alle ore 21,00.  

La vita è un sogno
Una rielaborazione outsider del Calderòn di Pasolini

“La vita è un sogno” è una rielaborazione del testo “Calderòn” di Pasolini, ambientato nella Spagna franchista, che affronta il tema dell’impossibilità di evadere dall’universo costrittivo della propria condizione sociale.
Vengono tratteggiate tre condizioni diverse: aristocratica, proletaria e borghese. In questi differenti ambienti, Rosaura, tenta ogni volta svegliandosi senza memoria, di sottrarsi al clima soffocante e al codice oppressivo secondo cui è costretta a vivere.
L’amore impossibile, cioè quello “diverso”, è il vettore della fuga, interrotta dall’insorgere delle insormontabili barriere del proprio status. Nella prima scena Rosaura si innamora di un ex amante, Sigismondo, della madre Dona Lupe, che le si rivela essere suo padre; nella seconda, in cui è una prostituta, si appassiona per un giovinetto, Pablo, che scoprirà essere il proprio figlio da cui era stata separata appena nato; nella terza è sposata con Basilio ed è una moglie rassegnata che, dopo aver accettato le convenzioni del suo status, riesce a vivere immergendosi nei suoi sogni.

Rosaura che si risveglia: V. Orlandini:
Sorella di Rosaura che si risveglia: (I° scena Stella, II° scena Carmen, III° scena Agostina) E. Santamaria
Dona Lupe: A. Fabbrizzi
Basilio: M. Tozzini
Sigismondo: L. Pierini
Rosaura I° scena: A. Santoni
Pablo: S. Matteuzzi
Rosaura II° scena: L. Baudo
Amici di Pablo: M. Tozzini e L. Pierini
Cantanti: L. Baudo, P. Catoni, G. Tacconi
Rosaura III° scena: E. Pistolesi
Musiche: I sonatori della Boscaglia
Ballo: F. Angotti
Coro: F. Bertinelli, R. Bulichelli, A.Macii, F.Margiacchi, P.Urselli, E. Benedetti

La compagnia dei Gattopicchi porta avanti dei progetti tra artisti professionisti e outsider; qust’ultimi non hanno specifiche competenze tecniche, ma un’intensa espressione comunicativa, legata alla loro stessa vita, che gli conferisce un forte valore artistico. Il progetto scaturisce dal lavoro del Centro Diurno “Urlapicchio” UFSMA Azienda USL 9 e dell’Associazione Culturale “Gattopicchio”.

“LES DIABLOGUES” di Roland Dubillard

in occasione dell’apertura della stagione teatrale
del Teatro Studio
domenica 28 ottobre ore 18,00
presso SPAZIO 72
via Ugo Bassi 72 – Grosseto
in scena in ouverture del cartellone teatrale la compagnia francese

SEPT ROSES

THEATRE DE L’ENTRESORT

con lo spettacolo
 LES DIABLOGUES
di Roland Dubillard
interpreti Mireille Huchon e Berbarde Laborde
regia Leila Deroux
Lo spettacolo si compone di cinque pezzi attinti alla raccolta Les Diablogues di Roland Dubillard. Dialoghi umoristici, esilaranti, poetici: due personaggi sporchi e volgari, ma irresistibilmente ingenui si incontrano e si scontrano sul tutto e sul niente della vita. La messa in scena del Theatre de l’Entresort risente moltissimo della formazione corporeo clownesca dei due interpreti, dall’attorialità versatile e completa per un risultato comunicativo ed espressivo molto efficace.
SPETTACOLO: biglietto €8,00 prenotazione consigliata.

l’associazione culturale
Arts & Crafts
vi invita alla

CENA

AD ARTE

di Ginetto Morganti

domenica 28 ottobre

ore 20,30


Circolo Arci Khorakhanè

via Ugo Bassi 62 – Grosseto

 


CENA: menù fisso. PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA entro VENERDÌ 26 OTTOBRE
biglietto spettacolo + cena : €8,00 + € 12,00
cena senza spettacolo teatrale : €15,00

MENU CENA AD ARTE 28 ottobre 

Per info e prenotazione:
Teatro Studio 392.0686787 teatrostudio@gmail.com

Arts & Crafts 333.9054837 associazione.artsandcrafts@gmail.com

PER ACCEDERE ALLO SPAZIO 72 E AL CIRCOLO ARCI KHORAKHANÈ È NECESSARIO ESSERE MUNITI DI TESSERA ARCI CHE SI PUÒ ACQUISTARE ALL’INTERNO A PREZZO CONVENZIONATO.

Théâtre de l’Entresort a Grosseto

scambio culturale Narbonne

 

LES DIABLOGUES

di Roland Dubillard
spettacolo teatrale – 28 ottobre 2012 – ore 18.00
TEATRO STUDIO/SPAZIO72 – Via Ugo Bassi, 72 Grosseto
Ingresso 8,00€

Lo spettacolo si compone di cinque pezzi attinti alla raccolta «Les Diablogues» di Roland Dubillard pubblicato nel 1984 edizione «L’Arbalette».  Dialoghi umoristici, esilaranti e poetici: due personaggi, “sporchi e volgari”, ma irresistibilmente ingenui, si incontrano e si scontrano sul tutto… e sul niente della vita. La messa in scena del Théâtre de l’Entresort,  risente moltissimo della formazione corporeo clownesca dei due interpreti, dall’attorialità versatile e completa, per un risultato comunicativo ed espressivo dall’indiscutibile efficacia.

LE RAPPORT À L’AUTRE ET LA CONFRONTATION À L’AUTRE

stage teatrale – 22, 24, 26 ottobre 2012  ore 18.00-21.00
TEATRO STUDIO/SPAZIO72 – Via Ugo Bassi, 72 Grosseto
con Bernarde Laborde e la collaborazione di Mireille Huchon
Lo stage, rivolto a tutti, professionisti o neofiti,  si basa su un training di tipo ludico corporeo-vocale e relazionale. La relazione con l’altro, fulcro del lavoro, muoverà nella direzione della costruzione di una dinamica positiva e creativa, in cui ognuno potrà sentirsi partecipe del processo di conoscenza ed espressione. Attraverso le tecniche base del clown, l’improvvisazione teatrale, il lavoro sull’espressione fisica e vocale, passando per momenti di approfondimento sull’interpretazione (metodo actor’s studio),
i partecipanti potranno sperimentare le potenzialità e le profondità della propria personale capacità di esprimersi in una dimensione teatrale.

 

L’HEROÏNE

un film di Mireille Huchon
Tratto da «L’eroina» di Franca Rame e Dario Fo
martedi 23 ottobre ore 21.00
CINEMA STELLA – Via Mameli, 24 – Grosseto
Una storia essenziale e assurda, come i personaggi che la popolano. Il racconto di una giornata di una donna normale, di mezza età, che gestisce un banco di vendita  di bigiotteria, collocato di fronte ad una casa abbandonata, in mezzo al nulla (le saline di Gruissan, Norbonne, FR). Mater Toxicorum (il suo nome) vede sfilare, o smarrirsi, intorno al suo banco tanti personaggi « perduti »,  i quali tesseranno poco a poco la tela che farà da sfondo a questa « tragicommedia » immersa nell’universo onirico, trasognato e perso  della droga. (Antoine il tossicomane,  l’immigrato, Colombia il concessionario, il commissario di polizia, etc.)
cortometraggio – durata: 31’

 

Théâtre de l’Entresort – Narbonne

www.theatre-entresort-narbonne.com/

“Racconti raccontati” da testi di Luciana Bellini

teatro tradizione maremma

domenica 23 settembre

ore 18.30

centro storico di Scansano

(In caso di pioggia lo spettacolo sarà effettuato alle ore 21.00 al Teatro Castagnoli)

“RACCONTI RACCONTATI”

percorso per quadri animati, canto, poesia e strada…

testi di Luciana Bellini

canovacci di Luciana Pollini (Argia)

 

Il lavoro, ispirato a testi di Luciana Bellini
e ad alcuni canovacci di Luciana Pollini (Argia),
racconta col cuore e la freschezza di chi ha la verità in punta di lingua,
l’oggi e lo ieri del nostro quotidiano,
serbando il passato e leggendo il presente
con la forza della memoria, delle radici,
con la chiarezza e la semplicita’
di chi “percorre strade bianche…”

ARISTOFANE A COSA di Marco Piazzoli

ARISTOFANE A COSA

di Marco Piazzoli

Una serata davvero speciale quella di Venerdì 24 agosto a Cosa.

E stato un fantastico “happening” che, grazie alla collaborazione con il Consorzio Maremmare ed il Comune di Orbetello,  ha visto uno splendido impiego del nostro grande e ricco patrimonio storico.

Le rovine romane, sopra ad Ansedonia hanno magicamente preso vita e i personaggi di un tempo hanno iniziato a muoversi e a recitare tra gli  antichi templi immersi negli ulivi, della macchia Mediterranea .

Sotto tutt’intorno,  il  mare blu  di Ansedonia.

Nella luce dorata del tramonto gli attori della compagnia del Teatro Studio di Grosseto hanno vestito i panni degli attori greci per raccontare “La pace” di Aristofane.teatro e archeologia

Geniale l’ambientazione della “piece” tra le rovine della città di Cosa ed ancora più geniale la scelta di tre “location” all’interno del complesso monumentale per dipanare il racconto.

Ma ciò che ha reso magico ed unico il racconto è stata la scelta dei luoghi e dell’azione in funzione di un cronometrico studio della luce.

Così nella giornata assolata di ieri il tramonto ha acceso sugli attori mille riflettori di luce calda e dorata accompagnando il racconto nelle diverse scene. Perchè con grande originalità, il cambio di scena è stato fatto dagli… attori che invitavano  gli spettatori a seguirli nella scena successiva. Battute ironiche e battute seriose di duemila  anni mai passati hanno fatto riflettere sul tema della pace e della guerra.

Hanno prestato magnificamente voce e volto ad Aristofane Daniela Marretti. Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Miro Tozzini per la regia di Mario Fraschetti.

Foto di Marco Piazzoli

eventi di luglio 2012

EVENTI LUGLIO 2012

saggio di fine corso con tutti gli allievi adulti del Teatro Studio

DOMENICA 1 LUGLIO ore 19.00
SPAZIO72, via Ugo Bassi, 72 Grosseto
INGRESSO GRATUITO
“Donne in Parlamento”
da Aristofane,
Elaborazione del testo e regia Mario Fraschetti

 

nell’ambito della XVIII Rassegna di Teatro e Archeologia

“IL FASCINO DELLE ROVINE”

giovedì 5 luglio ore 18.30

“FRAMMENTI” (Gente in cammino, Dioniso, Le porte di Tebe), spettacolo itinerante da testi di Erodoto, Eschilo, Euripide, C. Pavese

Interpreti: Daniela Marretti, Lia Montanelli, Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Irene Paoletti, Mirio Tozzini, Blu Lepore

Elaborazione dei testi e regia: Mario Fraschetti

domenica 15 luglio ore 21.00

SPETTACOLO PER BAMBINI

“Giovannona e Briciolino”

Nell’ambito della Programmazione della Cava Parco di Pietra, Cava di Roselle (http://www.cavaroselle.it/)

performance interattiva, testi e regia: Mario Fraschetti

domenica 22 Luglio ore 21.00

nell’ambito del Festival Internazionalista

Riotorto (Li) località La Pinetina

Centro diurno Urlapicchio –

spettacolo teatrale “La vita è un sogno”

rielaborazione outsider del “Calderon” di Pier Paolo Pasolini

La rappresentazione si avvale della collaborazione degli attori del Teatro Studio Luca Pierini e Mirio Tozzini. La rielaborazione del testo è a cura di Cinzia Canneri le musiche dal vivo sono de “I suonatori della boscaglia”, il canto è curato da Lorenza Baudo e la danza da Francesca Angotti.
Regia Enrica Pistolesi

Pasolini nel suo dramma sottolinea l’impossibilità di evadere dall’universo della propria condizione sociale e lo scontro fra il potere e l’individuo, in un mondo in cui non c’è più un solo innocente e tutti siamo pronti a tradirci a vicenda per fare il gioco dei potenti… ma Rosaura, la protagonista ha ancora il coraggio di sognare, perché forse, là dove qualcuno resiste senza speranza, inizia la nuova storia umana.
Per informazioni mail: info@gattopicchio.it

IL “FASCINO DELLE ROVINE” 2012

“IL FASCINO DELLE ROVINE”

XVIII Rassegna di Teatro e Archeologia

 

ORBETELLO (GR)

AREA ARCHEOLOGICA DI COSA (Ansedonia)

giovedì 5 luglio – 18.30 “Frammenti”
sabato 21 luglio – 18.30 “Orpheus”
venerdì 3 agosto – 18.30 “La Pace”  dalla  commedia di Aristofane
sabato 4 agosto – 18.30 “La Pace” dalla  commedia di Aristofane
venerdì 24 agosto – 18.00 “La Pace” dalla  commedia di Aristofane

 

ROCCASTRADA (GR)

AREA ARCHEOLOGICA DI SASSOFORTE
venerdì 13 luglio 2012 – 18.00 “La Pace” dalla  commedia di Aristofane

 

SCANSANO (GR)

AREA ARCHEOLOGICA DI GHIACCIO FORTE
sabato 11 agosto 2012 – 18.00 “La Pace” dalla  commedia di Aristofane

 

GROSSETO
PARCO DI PIETRA – CAVA DI ROSELLE

giovedì 30 agosto 2012 – 18.00 “Orpheus”

 

“ORPHEUS”  liberamente ispirato alle opere di Ovidio, Poliziano, Monteverdi, Gluck e Cocteau

Interpreti: Daniela Marretti, Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Irene Paoletti, Mirio Tozzini, Blu Lepore

Elaborazione dei testi e regia: Mario Fraschetti

 

“FRAMMENTI”  Lo spettacolo, di carattere itinerante, è diviso in tre quadri: “Gente in cammino”, “Dioniso”, “Le porte di Tebe” e attinge nella costruzione del testo a Erodoto e all’iconografia etrusca, a “Baccanti” di Euripide, a “I Sette contro Tebe” di Eschilo. Alcuni punti di collegamento sono ispirati a “Dialoghi con Leucò” di C. Pavese.

Interpreti: Daniela Marretti, Lia Montanelli, Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Irene Paoletti, Mirio Tozzini, Blu Lepore

Elaborazione dei testi e regia: Mario Fraschetti

 

“LA PACE”  dalla commedia di Aristofane

Interpreti: Daniela Marretti, Luca Pierini, Enrica Pistolesi, Mirio Tozzini

Elaborazione dei testi e regia: Mario Fraschetti

eventi di giugno 2012

EVENTI GIUGNO 2012

DOMENICA 3 GIUGNO - ore 19.00
SPAZIO 72, via Ugo Bassi, 72 – Grosseto
INGRESSO GRATUITO
“La morale della favola”
Performance teatrale con musica dal vivo
testi tratti dall’omonimo libro di racconti di Paolo Cappelli
Interviene l’autore
Interpreti: gli attori del Teatro Studio, Enrica Pistolesi, Luca Pierini, Daniela Marretti
Chitarra: Paolo Mari,
Regia Daniela Marretti
“La morale della favola”
Brevi storie per sorridere, commuoversi, riflettere.
Edito dalla casa editrice Albatros di Roma, il libro sta girando alcune piazze italiane con una serie di incontri di presentazione.
A Grosseto l’evento diventa performance teatrale e occasione di presentazione.
Cura l’aspetto artistico il Teatro Studio di Grosseto e ospitano l’incontro Spazio72 live music, anche sede operativa del Teatro Studio, e il Circolo Arci Khorakhanè.
“(…) in questo libro non andate alla ricerca della morale della favola: essa non esiste -questa la spietata convinzione dell’autore – non esiste al di fuori di noi, nelle sue regole e nelle sue convinzioni, ma solo all’interno della nostra libera coscienza (…) “
per informazioni: cell. 392.0686787 mail teatrostudio@gmail.com

 

MERCOLEDI’ 6 GIUGNO – ore 18.00

SPAZIO72, via Ugo Bassi, 72 Grosseto
INGRESSO GRATUITO
“Pinocchio”
Saggio-spettacolo del laboratorio teatrale dedicato ai bambini (cinque/otto anni)
Una performance ritmata, divertente e poetica, riscritta a misura di bambino, fedele nei tratti principali alla storia di Collodi. Una messa in scena dalla struttura semplice, ma decisamente teatrale, con momenti di coralità e momenti di interpretazione individuale.
Adattamento del testo a cura del Teatro Studio, regia Enrica Pistolesi, Daniela Marretti
Hanno seguito il gruppo nel percorso di Laboratorio: Daniela Marretti, Enrica Pistolesi, Esther Cerri
per informazioni: cell. 392.0686787 mail teatrostudio@gmail.com

nell’ambito della terza edizione di FOLLOW ME - Compagnia dei Gattopicchi
SABATO 16 GIUGNO – ore 21.30
SPIAGGIA ATTREZZATA TANGRAM viale Italia, 81 FOLLONICA (GR)
INGRESSO GRATUITO
TEATRO OUTSIDER “Corpo insetto”
spettacolo teatrale ispirato all’opera di Stefano Benni “Il carnevale degli insetti” -
regia Enrica Pistolesi
Per informazioni mail: info@gattopicchio.it

DOMENICA 17 GIUGNO - ore 19.00
SPAZIO72, via Ugo Bassi, 72 Grosseto
INGRESSO GRATUITO
“Afghanistan”
Saggio-spettacolo del laboratorio teatrale dedicato agli adulti (allievi secondo anno)
Elaborazione del testo e regia Mario Fraschetti
Un soldato dell’esercito occupante, conosce una donna rimasta vedova e si innamora di lei. La donna è diffidente: due mondi, due punti di vista che si incontrano, repulsione e attrazione, interdipendenze, odio. Una vicenda umana che fa da specchio al dramma di un popolo invaso.

GIOVEDI’ 28 GIUGNO – ore 21.00

TEATRO CASTAGNOLI – SCANSANO
saggio laboratorio “Il Cerchio Magico” di Scansano
spettacolo di fine anno con pièce ispirate a racconti e monologhi di Stefano Benni adattamento e regia: Luca Pierini
regia dei movimenti: Isabella Tattarletti

30 GIUGNO – TEATRO OUTSIDER Centro diurno Urlapicchio - spettacolo teatrale “La vita è un sogno” rielaborazione outsider del “Calderon” di Pier Paolo Pasolini – nell’ambito della terza edizione di Followme

GIARDINO DEL CASELLO IDRAULICO VIA COLOMBO 7 – FOLLONICA
ORE 21.30 INGRESSO GRATUITO
La rappresentazione si avvale della collaborazione degli attori del Teatro Studio Luca Pierini e Mirio Tozzini. La rielaborazione del testo è a cura di Cinzia Canneri le musiche dal vivo sono de
“I suonatori della boscaglia”, il canto è curato da Lorenza Baudo e la danza da Francesca Angotti.
Regia Enrica Pistolesi
Il tema dell’edizione di Followme di quest’anno è “Nascosti vicino”, per rendere visibile la realtà emarginata sia come oggetto che come soggetto dell’espressione artistica. E’ in questo ambito che si colloca la scelta di Pasolini che sottolinea nel suo dramma l’impossibilità di evadere dall’universo della propria condizione sociale e lo scontro fra il potere e l’individuo, in un mondo in cui non c’è più un solo innocente e tutti siamo pronti a tradirci a vicenda per fare il gioco dei potenti…ma Rosaura, la protagonista ha ancora il coraggio di sognare, perchè forse, là dove qualcuno resiste senza speranza , inizia la nuova storia umana.
Per informazioni mail: info@gattopicchio.it

Associazione Arts & Crafts

L’Associazione Culturale Arts & Crafts ha fondato nel 2010 il gruppo teatrale Compagnia di macchia che da allora mette in scena spettacoli di teatro contemporaneo di prosa, poesia, danza e musica per adulti e per bambini.

La Compagnia di macchia trae spunto dal vasto patrimonio narrativo della tradizione orale del territorio per la produzione di spettacoli teatrali sul tema delle leggende maremmane: i suoi spettacoli creano quella magia in cui le vecchie leggende, credenze, usanze si trasformano in una scena di teatro o di danza contemporanea suggestiva ed evocativa. Le emozioni sono suscitate da quello che si vede ma anche dal non detto, dal non mostrato, dall’ombra che fa percepire molto di più di quello che è svelato.

“Questo cerchiamo. Quelle chiavi poetiche che aprono nell’immaginario di ognuno scrigni rimasti chiusi per tanto tempo: la soffitta delle nonne, il loro diario segreto.”

 E’ l’attimo del divenire, della trasformazione della cultura popolare che si sublima nella poesia dei nuovi linguaggi contemporanei del corpo, delle immagini e della narrazione.

La Compagnia di macchia trea dalla natura della Maremma nome, ispirazione e molto altro: si esibisce al pubblico nei Parchi, ora quello minerario con le memorie della miniera, ora quello Naturale della Maremma per raccontare le leggende di notte al pubblico in canoa sull’Ombrone, nei castelli, luoghi di fantasmi, presso le paludi, luoghi di mistero e maledizioni, ma anche nelle cantine dei paesi per rievocare ritualità di festa e di abbondanza.

Lo chiamano “Teatro site-specific”, noi lo chiamiamo: “tradizione in movimento”, “teatro in trasformazione” che esce dai suoi spazi convenzionali e penetra tra le persone, nella natura densa di passato e unica vera speranza per il nostro futuro.

www.associazioneartsandcrafts.it

saggi laboratorio teatrale 2012

DOMENICA 17 GIUGNO - ore 19.00
SPAZIO72, via Ugo Bassi, 72 Grosseto
INGRESSO GRATUITO
“Afghanistan”
Saggio-spettacolo del laboratorio teatrale dedicato agli adulti (allievi secondo anno)
Elaborazione del testo e regia Mario Fraschetti
Un soldato dell’esercito occupante, conosce una donna rimasta vedova e si innamora di lei. La donna è diffidente: due mondi, due punti di vista che si incontrano, repulsione e attrazione, interdipendenze, odio. Una vicenda umana che fa da specchio al dramma di un popolo invaso.

 

GIOVEDI’ 28 GIUGNO – ore 21.00

TEATRO CASTAGNOLI – SCANSANO
saggio laboratorio “Il Cerchio Magico” di Scansano
spettacolo di fine anno con pièce ispirate a racconti e monologhi di Stefano Benni adattamento e regia: Luca Pierini
regia dei movimenti: Isabella Tattarletti

 

aristofane teatroDOMENICA 1 LUGLIO – ore 19.00

SPAZIO72, via Ugo Bassi, 72 Grosseto
INGRESSO GRATUITO
“Donne in Parlamento” di Aristofane
Saggio-spettacolo del laboratorio teatrale dedicato agli adulti
Elaborazione del testo e regia Mario Fraschetti

“La commedia narra di un gruppo di donne, con a capo Prassagora, che decidono di tentare di convincere gli uomini a dar loro il controllo di Atene, perché in grado di governare meglio di loro, che stanno invece portando la città alla rovina. Le donne, camuffate da uomini, si insinuano nell’assemblea e votano il provvedimento [...]”

Oltre agli aspetti comici della commedia antica, “Il tratto che immediatamente colpisce del teatro di Aristofane è la sua politicità, la passione con cui vengono investiti i problemi della città di Atene [...]”.

Il saggio di fine corso, oltre al confronto degli allievi con la scena, la partitura fisica e con il pubblico, è anche occasione di approfondimento di testi che richiedono una riflessione sociale come le commedie di Aristofane esigono.

La performance è il momento conclusivo del percorso annuale degli allievi del laboratorio del Teatro Studio ed è diretta da Mario Fraschetti.

 

 

Pagina 17 di 20« Prima...10...1516171819...Ultima »